Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

lunedì 20 gennaio 2020

E venne il tempo della Nona Sinfonia per la banda del Poz



E sono Nove. Nove piccoli-grandi gioielli messi insieme uno in fila all'altro nel campionato italiano LBA in bella serie, con una crescita mostruosa nel gioco di squadra e nei singoli componenti dell'orchestra. Non solo il funambolico Dyshawn Pierre (nell'ultimo turno, la seconda del girone di ritorno, MVP della LBA con 29 punti in 29 minuti, 13 rimbalzi e un sontuoso 44 di valutazione, la più alta del campionato di Serie A italiano sino ad ora) ma anche tutti gli altri: Vitali, Bilan, Evans, Spissu, Gentile, Jerrels, un eccellente Sorokas (straniero di "coppa" in casa Dinamo) chiamato anche in campionato a dare il suo apporto alla causa per rimpiazzare il "pacco" McLean, e con lui Magro, Bucarelli e Capitan Devecchi. In questo momento la Dinamo-Banco di Sardegna, prima nel suo girone di Champions, seconda in campionato a quota 30 punti, esprime il gioco più divertente e spettacolare di tutta la Serie A. Di certo c'è sempre la Virtus Bologna condotta da Teodosic prima in classifica (a 32 punti), l'ottima Brescia terza e una Venezia che sta risorgendo dopo un piccolo periodo di crisi, ma la Dinamo 2019-2020 è uno spettacolo da vedere. Per ora la banda del Poz è la seconda miglior difesa del campionato con una media di 74.1 punti subiti (sorpassata proprio ieri da Brescia, quando invece è sempre stata prima); prima per punti segnati con 85.2; prima per valutazione media, a quota 105.9; prima e seconda nella classifica delle migliori valutazioni grazie alla vittoria contro Roma alla settima giornata (143) e all'ultima contro Pesaro (140); prima nella percentuale da 3 punti con il 41.8% grazie al miglior cecchino dalla lunga distanza Michele Vitali, e Pierre e Spissu. Che si può voler di più. 15 vittorie e 3 sconfitte in campionato e 8 vittorie e 3 sconfitte in Basketball Champions League.

La vetta della classifica del campionato è a un passo (a soli 2 punti), ma non c'è fretta né la necessità di prendersela a tutti i costi. Per ora va più che bene così.
Intanto arriva alla corte di mr. Sardara Dwight Coleby a sostituire McLean. Si tratta di un lungo di grande potenza proveniente dal campionato turco che può giocare sia da 5 che da 4. Intanto si dovrebbe anche recuperare Evans, fermo ai box da tre turni, tra coppa e campionato.

Questa la serie delle nove vittorie consecutive, cominciata dopo la sconfitta di Milano del 24 novembre:

1)DINAMO - Brescia 76-70, 1 Dicembre 2019
2)BRINDISI - Dinamo 77-83, 8 Dicembre 2019
3)DINAMO - Bologna F 86-80, 15 Dicembre 2019
4)DINAMO - Bologna V 91-77, 22 Dicembre 2019
5)TREVISO - Dinamo 79-101, 27 Dicembre 2019
6)DINAMO - Cremona 84-74, 30 Dicembre 2019
7)PISTOIA - Dinamo 70-78, 4 Gennaio 2020
8)DINAMO - Varese 93-87, 12 Gennaio 2020
9)PESARO - Dinamo 82-107, 19 Gennaio 2020

Il resto è tutto da vedere. Penso che ci sia da divertirsi parecchio. Intanto Grazie Ragazzi!!!

Prossimi appuntamenti: 22 Gennaio 2020 Strasburgo - Dinamo (BCL) e il 25 Gennaio Dinamo - Trento (LBA).

Forza Dinamo.



Qui sotto le interviste del post partita in Belgio dopo la sconfitta della Dinamo contro il Filou Oostende, finita per la cronaca 88 - 82 nonostante i 30 punti di un mostruoso Evans. Ma non è questo il punto, in questa occasione la Dinamo Sassari è scesa stanca in campo e una sconfitta ci può stare, la cosa interessante è il Poz, gli sguardi, le espressioni e ovviamente quello che dice...un uomo, un mito, una leggenda; l'unico, grande, inimitabile The Original Poz. Da non perdere:

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...