Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

mercoledì 22 maggio 2019

Sassari-Brindisi 3-0, la Dinamo in Semifinale!




That's incredible! Dinamo-Banco di Sardegna 3 Brindisi 0!!!! 19 vittorie consecutive, 12 nel campionato italiano di Serie A, Quarti dei Playoff compresi. Non solo, la banda di San Poz (santo subito!) si guadagna anche alcuni giorni di riposo supplementare, niente di meglio per recuperare anche McGee per la Semifinale, non si sa ancora se contro Milano o Avellino, ma poco importa a questo punto. Gara 3 contro Brindisi è stata, com'era logico aspettarsi ancora più tosta e difficile delle altre due, ma la Dinamo irresistibile di mr. Pozzecco non guarda in faccia a nessuno e come un bulldozer, con Cooley come ariete, pialla definitivamente anche la Happy Casa. Mi dispiace un po' per Brindisi che è veramente un'ottima squadra e forse avrebbe meritato qualcosa di più (magari un incrocio diverso e comunque non nella parte di tabellone della Dinamo) ma non mi dispiace affatto per quel "simpaticone" di Vitucci che un po' - lasciatemelo dire - ha rotto abbondantemente i coglioni con " la regola dei tre secondi, i tiri liberi e i festeggiamenti precoci di Sassari dopo Gara 2" e tutta una serie di lamentele varie e assortite. Di certo la sua è una gran bella squadra ma la Dinamo non ha meritato di passare il turno, ha strameritato e anche di più. Anche questa volta contro i 25 punti di uno straordinario Banks, Gaffney a 16 e poco altro da una parte, ci sono ben 6 uomini in doppia cifra, con in testa Big Jack Cooley con 20 punti e 9 rimbalzi, Thomas con 18 punti e 6 rimbalzi, Pierre con 16 punti e 6 rimbalzi, Smith 12 punti, Spissu con 13 e Gentile con 11. Una strepitosa prova di tutta la squadra, panchina, coach, staff, presidente, accompagnatori e vicini di casa compresi.
37 rimbalzi a 24 con la Dinamo sempre in vantaggio se non per pochi millesimi di secondo in qualche frangente quando Brindisi si è portata a pari punti per un battito di ciglia. Finisce 87 a 92 per la Dinamo-Banco di Sardegna ed è Semifinale!!!! Non ci sono più parole...Grazie Ragazzi!!!!!!!!!

Brindisi-Sassari, Gara 3, il primo match ball per la Dinamo



Ci siamo. Per la Dinamo-Banco di Sardegna è tempo di giocarsi il primo match point dei tre disponibili, grazie al 2-0 dei primi due Game. La tensione è palpabile, anzi si taglia a fette. Di sicuro ce n'è di più in casa New Basket Brindisi, perché loro hanno un solo colpo a disposizione. Se questo va a vuoto la squadra pugliese è costretta a salutare i Playoff ma, se invece, il colpo dovesse andare a segno diventerebbe dura, veramente dura, per la Dinamo anche se resterebbero altre due possibilità. Brindisi è una squadra forte, una delle migliori di questo campionato, sicuramente migliore di tante altre posizionate nell'altro lato del tabellone. Se vince oggi il loro palazzetto potrebbe esplodere tanto diventerebbe caldo e, quindi, potrebbe essere difficile per gli uomini di Pozzecco raccogliere il punticino che serve in Gara 4. Sarebbe, meglio decisamente meglio, portarsi sul 3-0 oggi, a scanso di equivoci, sangue e sudore supplementari. Anche se io stesso avevo auspicato (in uno dei precedenti post sull'argomento) che la serie si allungasse sino a Gara 5 per ragioni di spettacolo, e di entusiasmo conseguente a una vittoria all'ultimo secondo con un canestro in più. Ma ci ho ripensato. È preferibile non correre rischi e chiuderla oggi. In questo modo, con più giorni di riposo a disposizione, si recupererebbero energie per il gruppo e la forma fisica migliore degli acciaccati (McGee e Smith). E poi c'è la serie di vittorie consecutive da continuare, siamo "solo" a quota 18...

Comunque, vada come vada, lo spettacolo è assicurato.

Oggi nel campo di Brindisi la Dinamo giocherà con il lutto al braccio per ricordare il Grande Presidente Dino Milia (R.I.P.) scomparso di recente. Per trentatré anni a capo della società che ha guidato dalla C2 sino alla serie A. Grazie Avvocato!











Intanto anche dopo Gara 2 la Dinamo si è ben piazzata nelle classifiche della LegaBasket: Stefano Gentile MVP della seconda giornata dei Playoff su LegaBasket (e anche MVP della Dinamo sul sito della società); il canestro da 3 da oltre 9 metri di Marco Spissu si è aggiudicato il primo posto nella Top 5; Pierre è primo nei rimbalzi con 15; Gentile è primo negli assist a quota 7 (seppur in buona compagnia); Gentile e Pierre sono rispettivamente secondo (24) e terzo (23) come valutazione dietro il fenomenale Adrian Banks di Brindisi.
Nella classifica provvisoria dei Playoff dopo 2 gare, Pierre è quarto in quella della media punti a partita a quota 18, primo per valutazione con 26,5 e terzo in quella dei rimbalzi con 9,5. Spissu è primo in quella degli assist con una media di 7,5. Stefano Gentile è primo nella percentuale al tiro con l'84,6%.

L'appuntamento è per stasera, 22 Maggio 2019, alle ore 20.45 su Rai Sport HD, Eurosport Player o nelle Club House Dinamo-Banco di Sardegna di Sassari e Cagliari. Oppure, per chi è in viaggio o non può accedere alla tv o a internet e non può recarsi in Club House c'è l'opzione di ascoltarla su Radio Super Sound anche con l'apposita App.

Forza Dinamo!!!






Gli altri: oltre alla serie che vede impegnate la Dinamo-Banco di Sardegna e la Happy Casa Brindisi ci sono anche altre squadre (chi l'avrebbe mai detto!) ovvero Milano, Avellino, Cremona, Trieste, Venezia e Trento. Finora, oltre alla Dinamo, si trovano sul 2-0 anche la Vanoli Cremona e la Reyer Venezia, mentre l'Olimpia Milano e la Scandone Avellino si trovano a questo punto sull'1-1.

Questi i risultati di Gara 1, Quarti Playoff: Milano - Avellino 74-82 (0-1) - Dinamo - Brindisi 89-73 (1-0) - Cremona - Trieste 82-75 (1-0) - Venezia - Trento 67-75 (1-0).

Questi quelli di Gara 2, Quarti Playoff: Milano - Avellino 76-61 (1-1) - Dinamo - Brindisi 106-97 (2-0) - Cremona - Trieste 89-81 (2-0) - Venezia - Trento 69-51 (2-0).

Che dire, io ho visto per intero (anche più volte) solo le partite della Dinamo, eccetto qualche sprazzo delle due sfide tra Venezia e Trento, l'altro incontro andato su Rai Sport. Per quel poco che ho visto di questa seconda serie devo dire, con tutta onestà, che non c'è stato paragone tra la sfida tra la Reyer e Trento e quella sud-isole comprese tra il Banco e Brindisi. Oltre al punteggio basso, bassissimo, della gara nordica in questione, questa mi è parsa un po' carente a livello di spettacolo e divertimento. Di certo, un po' influisce il tipo di gioco di Trento che non segna molto ma non fa segnare, grazie al grande atletismo, una certa ruvidezza più affine al rugby che al basket (ne sa qualcosa la Dinamo negli ultimi quarti di playoff disputati prima di questo), e alla difesa modello saracinesca nel giorno di ferragosto. Comunque, a parte queste valutazioni, assolutamente opinabili, dispiace che una tra Brindisi e Sassari debba uscire dopo tutti questi fuochi d'artificio di Gara 1 e 2 e, viceversa, passerà una tra quelle due...mah.

martedì 21 maggio 2019

Dinamo-Brindisi 2-0



Mentre su Sassari calavano le prime ombre della sera, l'orchestra guidata dal Poz iniziò a suonare l'undicesima sinfonia, composta per l'occasione di Gara 2 dei Quarti-Playoff scudetto. I musicisti hanno sfoggiato una - l'ennesima - prestazione stupefacente con un'energia incredibile, da togliere il fiato ai 5000 spettatori sui seggiolini colorati, ma anche a quelli spalmati sopra i divani davanti a uno schermo. Non solo la prova corale dell'orchestra, direttore in testa, è riuscita ad ammaliare come e più di prima il palazzetto bianco-blu, ma le favolose prestazioni dei solisti (Gentile, Pierre, Spissu, Thomas, Cooley, Polonara, Smith e anche Carter, non Nick in questo caso ma bensì Justin) hanno trascinato il popolo in una standing ovation sino a notte fonda. In molti hanno chiesto un altro bis e i musici lo hanno promesso a breve...

Finisce così, 106 a 97, la Gara 2 dei Quarti di Playoff contro una squadra, l'Happy Casa Brindisi, decisamente forte e ostica. Agli agguerriti e indomiti pugliesi non sono bastate le eccellenti prestazioni di un Banks da 27 punti o di Moraschini e Brown. La banda del Poz è riuscita a prendersi la diciottesima partita consecutiva, l'undicesima in LBA. Roba da non credere. Giù il cappello.

50 rimbalzi contro 24 degli ospiti, 129 di valutazione, il 51,7% da 3. Ben 7 giocatori in doppia cifra: Spissu 16 punti, Pierre 15 (con 15 rimbalzi), Thomas 17, Polonara 15, Gentile 14, Cooley 10 e finanche un acciaccato Smith con 10 punti. Inoltre un ottimo Carter si è fermato a 9 per puro caso. Grandissimi.

Che dire, anche questa volta non è stato facile, Brindisi ha dato tutto quello che aveva ed è stata in partita sino alla fine ma, nonostante i fuochi d'artificio pugliesi, la Dinamo-Banco di Sardegna ha conquistato meritatamente anche questa. 2-0. 
Ora si va a giocare la serie a Brindisi, per i bianco-blu ci sono 3 match point a disposizione e una semifinale a portata di mano. Di certo non sarebbe male portarsi sul 3-0 per poi riposarsi un po' prima della nuova avventura, ma ci potrebbe essere anche il rischio di dover trascinare la serie per qualche altra battaglia. In quel caso basta comunque vincerne una o in Puglia oppure, se ciò non dovesse accadere, in Gara 5 di nuovo tra le mura amiche del PalaSerradimigni. In effetti, ripensandoci, non so cosa sia meglio, perché se da una parte è vero che il riposo potrebbe essere un toccasana soprattutto per recuperare pienamente gli acciaccati (McGee ma anche Smith), dall'altra la vittoria nei Quarti in casa davanti al meraviglioso pubblico sassarese sarebbe l'apoteosi e darebbe una carica supplementare di energia incredibile alla squadra, già di per sé carichissima. 
Comunque non penso che vada a finire così perché gli uomini del Poz difficilmente avranno intenzione di chiudere a 18 la striscia di vittorie consecutive. Hanno ancora fame e si vede.

L'appuntamento per Gara 3 è domani, mercoledì 22 Maggio 2019 ore 20.45 a Brindisi, diretta Rai Sport HD.

Foza Dinamo!


lunedì 20 maggio 2019

Dinamo-Brindisi, Quarti Playoff 2019, Gara 2


Dopo la vittoria numero 17 (decima in LBA) per gli uomini di Pozzecco si presenta l'ostacolo numero 18 da affrontare ancora al PalaSerradimigni di Sassari. Ieri in città c'è stata la Cavalcata Sarda, davvero un bel intermezzo tra Gara 1 e Gara 2 per proseguire al galoppo l'avventura Playoff.
Finora sono state 17 vittorie difficili e sudate, niente di semplice o tranquillo, tutt'altro; una serie di partite da "do or die" eccetto forse solo l'ultima di campionato contro Cantù quando i playoff erano già in cassaforte. Ma il destino vuole che la banda del Poz non possa avere un attimo di tregua o un po' di vero relax; non c'è pace per i guerrieri.
La Gara 1 conquistata sabato con i denti, il sangue e il sudore, ha messo in saccoccia l'uno a zero nelle serie contro Brindisi ma ancora c'è da combattere, se possibile ancora di più. I 16 punti di vantaggio a conclusione della battaglia non devono trarre in inganno, la New Basket Brindisi è una signora squadra, atletica, combattiva e ricca di talento, e non cederà facilmente le armi. Ci vorrà un ultimo quarto perfetto come quello di sabato scorso, magari con Jamie Smith pienamente recuperato e magari anche con McGee in campo. La Dinamo-Banco di Sardegna ha vinto una battaglia ma la guerra è ancora lunga.

Nella Gara 1, come dicevo nei post precedenti, si è distinto tra gli altri Pierre con 21 punti, 5/5 da 3 e 30 di valutazione. Ma nelle classifiche LBA dei migliori delle prime quattro partite di playoff oltre al canadese primo per valutazione e secondo in quella dei punti realizzati (a pari merito con Sykes di Avellino e Crawford di Cremona) ci sono anche Thomas, terzo nei rimbalzi a quota 9; Spissu primo negli assist a quota 11; Jack Cooley primo nella percentuale dei tiri realizzati con l'88,9% e Pierre secondo con l'80% e infine c'è anche Carter, terzo nella classifica delle stoppate. Niente affatto male, ma siamo solo all'inizio; è ancora lunga...

Di certo, però, bisogna dire che questi ragazzi e il loro (nostro) condottiero lo scudetto l'hanno già vinto virtualmente per tutto quello che hanno fatto sino adesso: un cammino travolgente e incredibile che non penso abbia mai avuto eguali nel campionato italiano di Serie A (17 vittorie consecutive e una coppa europea), ancora di più se si tiene conto degli infortuni pesanti (pesantissimi, vedi cosa è successo a Bamforth mica a uno qualsiasi), dei cambi in corsa e della sfortuna imperante prima dell'avvento del Poz. Poi, vada come vada, anche se l'appetito è ancora tanto (ma veramente tanto...) può succedere ancora di tutto: si può vincere tutto ma anche - addirittura - perdere qualche partita, anche se sembra impozibile con questi qui. La Dinamo dell'era Pozzecco è capace di ribaltare tutto il ribaltabile: ranking, book makers, previsioni degli esperti e finanche previsioni del tempo, che si vada sotto o no anche di 20 punti e più sono capaci di recuperare l'irrecuperabile e di sorprendere, sempre e comunque. Forza Dinamo!!!

Per chi vuole ammirare le epiche gesta degli uomini del mago di pOz l'appuntamento è per stasera, 20 Maggio 2019, al PalaSerradimigni di Sassari per Gara 2 dei Quarti dei Playoff 2019, ore 20.45 - diretta su Rai Sport HD.

Intanto si è completato il quadro della Gara 1 dei Quarti:

Dinamo Sassari - Brindisi 89 - 73 (1-0)
Milano - Avellino 74 - 82 (0-1)
Cremona - Trieste 82 - 75 (1-0)
Venezia - Trento 67 - 57 (1-0)































imPOZible is nothing



domenica 19 maggio 2019

Dinamo Sassari, Playoff, Quarti, Gara 1: Dinamo 1, Brindisi 0


E sono 17 (o, se preferite 10). La Dinamo-Banco di Sardegna, nonostante le assenze (McGee fuori e Smith a mezzo servizio, oltre a Scott Bamforth, fermo sino alla prossima stagione) riesce a prendersi Gara 1 dei Quarti Playoff scudetto 2019. La decima vittoria (diciassettesima, tenendo conto della Fiba Europe Cup) consecutiva nel campionato di questa stagione è già un risultato clamoroso; la vittoria in Gara 1 già è quanto di meglio fatto dalla Dinamo post-triplete. Infatti nelle tre stagioni successive all'anno dello scudetto il Banco aveva rimediato nell'ordine un secco 3-0 nei quarti da parte di Reggio Emilia, un altro 3-0 da parte di Trento e infine, l'anno scorso, aveva perso il treno dei playoff per mezzo pallone. Ora, vada come vada, la grandiosa formazione di Pozzecco, sospinta da un favoloso pubblico, finalmente ritrovato completamente, ha già fatto più di tutto quello che era possibile e immaginabile: a partire dalle eccellenti prestazioni in Coppa Italia, proseguendo per l'eccezionale avventura in Europa con coppa annessa, sino ad arrivare alla cavalcata finale in campionato che ha portato la Dinamo dal 12° posto al 4°. Che dire, anche ieri sera la Dinamo, nonostante le suddette assenze, la tensione e la pressione, ha subito per un po' il grande agonismo di Brindisi, veramente una gran bella squadra. Poi ha incrementato l'intensità difensiva in modo impressionante e, a cavallo tra il terzo e il quarto quarto, non ha sbagliato più nulla. Il cuore è venuto fuori alla grande, il pubblico pure, e la straordinaria coesione del gruppo ha fatto il resto.
Finisce 89 a 73, 1-0 per la Dinamo-Banco di Sardegna. 
Percentuale al tiro impressionante: 57,1 da 3, 56,7 dal campo. Grandissima prestazione di un super Marco Spissu, autore di 7 punti e 11 assist, 26 di +/-, 66,7 % da 3. Poi gli altri favolosi guerrieri a iniziare da un irresistibile Pierre, MVP del match, autore di 21 punti, Cooley 16, Thomas 15, Polonara 12, Gentile 11...

Grazie ragazzi, Grande Dinamo!

L'appuntamento ora è per Gara 2 a Sassari, lunedì 20 Maggio alle ore 20.45. Diretta su Rai Sport HD.

Nell'altra partita in programma ieri Avellino ha battuto clamorosamente Milano in casa sua, 74 a 82. Oggi invece ci sono in programma Cremona-Trieste e Venezia-Trento.

sabato 18 maggio 2019

Dinamo Sassari: Saturday Night Fever...Gara 1 playoff 2019

#imPOZibleisnothing



L'attesa è quasi finita: it's playoff time. Stasera, 18 Maggio 2019, alle ore 20.45 al PalaSerradimigni di Sassari la Dinamo-Banco di Sardegna inizia l'avventura nei Playoff scudetto 2018-2019. La Gara 1 in programma oggi apre la serie dei Quarti contro Brindisi, seguirà la Gara 2, lunedì 20 Maggio, sempre in casa in virtù del piazzamento come quarta nella classifica finale del campionato LBA e quindi la Gara 3 che sposterà la serie in Puglia a partire da mercoledì 22. In caso nessuna delle due squadre prevalga nettamente sull'altra (ovvero con un eventuale 3-0) si andrà avanti con la Gara 4 a Brindisi, venerdì 24 Maggio, ed eventualmente, in caso di parità, con Gara 5, la cosiddetta Bella che si disputerà a Sassari domenica 26 Maggio.
Questo blog resterà sul pezzo per tutta la durata dell'avventura degli uomini di coach Pozzecco in questi playoff. Ogni gara avrà il suo spazio con un paio di post dedicati, uno di presentazione della partita e uno sul resoconto dell'evento, almeno questa è la mia intenzione al momento, poi si vedrà.
Per il resto ci sarà tempo più avanti;  per ora il rock'n'roll, l'arte, i libri e le altre cazzate di cui di solito mi occupo su antblog, possono attendere, devono attendere, volenti o nolenti. 
In questi giorni di tensione, eccitazione e attesa spasmodica dell'apertura delle danze, l'impianto Hi-Fi è restato quasi sempre silenzioso se non con qualche strana riesumazione (Saturday Night Fever, appunto) e un po' di "sano" metal d'epoca per alleggerire l'attesa, tra una "Faccia di Trudda" e l'altra. Lo stesso vale per tutto il resto del mondo che non riguarda la Dinamo e i playoff di basket di Serie A: la musica non scappa, i dipinti pure, le fotografie anche, figuriamoci il resto. Mentre i playoff 2018-2019 sono qui e adesso, non ci può essere un'altra volta...

Dinamo-Brindisi sarà senz'altro una serie complicata, bella e combattuta, la squadra pugliese è in gran forma ed è assolutamente ricca di talento, sicuramente una delle rivelazioni di questo campionato. Per quanto riguarda la Dinamo Sassari del Poz che altro si può aggiungere? Viene da 16 vittorie consecutive, 9 delle quali in campionato, una Fiba Europe Cup nuova di zecca in bacheca, e non si può dire di certo che parta sfavorita, ma i playoff sono una cosa diversa: si tratta di una vera e propria guerra, per vincerla serve concentrazione (molta concentrazione) armi cariche e tutta la potenza di fuoco a disposizione sia da parte dei giocatori e dello staff sia da parte del pubblico. I guerrieri su campo di battaglia devono dare l'anima e anche qualcosa in più, ammesso che sia sufficiente.
Comunque, vada come vada, buon divertimento a tutti.

Forza Dinamo!
















https://www.dinamobasket.com




http://www.legabasket.it



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...