Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

sabato 28 aprile 2018

One step beyond



Dopo un lungo periodo di meditazione, e di disintossicazione di tutto ciò che riguarda il mondo parallelo del web, ho scelto di riaprire bottega comunque. La decisione non è stata facile come anche l'approccio alla tastiera e ai bit che vengono generati da essa. Come per un giocatore fermo da troppo tempo dopo un grave infortunio, anche per me non è semplice rientrare nei ritmi e negli schemi della squadra; manca il fiato e un'adeguata condizione psico fisica. 
Avrei voluto spendere due parole sul giorno della liberazione, ma la ricorrenza del 25 aprile si è trasformata negli ultimi anni nella giornata di liberazione della Palestina. Perciò preferisco non pronunciarmi e dedicarmi alla liberazione del contenuto dello stomaco nel wc.
Avrei potuto parlare anche delle vicende politiche che tengono in stallo l'Italia dal giorno successivo alle elezioni, ma anche questo argomento non è adatto per chi è debole di stomaco. Il PD è riuscito con la sua legge elettorale di merda a tenere in stallo il paese in attesa della resurrezione di Renzi e del suo partito agonizzante. Il paese è in stand-by.
Eppure devo ammettere che l'idea di un governo atipico M5S-Lega non mi sembrava così assurda per il nostro paese già abbastanza assurdo di suo. Poteva essere un'esperienza completamente nuova con tutta una serie di idee diverse, diversissime (alcune apparentemente incompatibili) e mondi diversi e alieni che si incontravano clamorosamente in quel di Roma. Gli alieni nei palazzi del governo potevano rappresentare la prima grande vera novità di questo paese conservatore, vecchio e noioso, che vive ancora di vetuste ideologie, fantasmi del passato, bandiere sbiadite e cazzate di ogni genere.
Invece pare che non se faccia niente.
Intanto avevo lasciato la Juventus praticamente eliminata dalla Champions e invece quasi riusciva nell'impresa. Lo stesso si può dire della Roma, che nell'impresa c'è riuscita, e però si porta sul groppone un uomo in coma nella semifinale di andata a Liverpool. Non sono sicuro che sia giusto che i giallorossi vadano avanti.
Per quanto riguarda la Dinamo invece non è cambiato niente, l'ho lasciata nella merda e l'ho ritrovata nella stessa identica condizione. Purtroppo si prospetta incredibilmente anche la mancata qualificazione ai playoff per la prima volta da quando la squadra di Sassari è in serie A. Solo un miracolo la può riportare dentro la griglia delle magnifiche otto. Mancano tre partite, Avellino e Trento fuori casa e Pesaro al PalaSerradimigni per l'ultima di campionato; 6 punti in palio per un eventuale ottavo posto degno di un processo di beatificazione. Mission impossible...Non resta che incrociare le dita di mani e piedi e rivolgersi a tutti i santi in calendario.
Per chiudere questo post inutile un breve cenno agli eventi che riguardano questo blog. Come avevo predetto nel post precedente l'inattività ha portato un crollo verticale delle visite, con il record negativo storico: 90 visualizzazioni in un giorno - non ricordo più quale - di Aprile, che rappresenta il punto più basso mai toccato da antblog. Neanche nel giorno di apertura, oltre sette anni fa, ero arrivato così in basso. Oltretutto in tutto questo periodo di silenzio non si è mai superata quota 300, quindi neanche parenti e amici sono passati di qua in questi giorni.
Comunque nonostante i risultati degni dei numeri di Liberi e Uguali continuerò a scrivere cazzate su queste pagine. Non so ancora quali, ma ci sto lavorando lo stesso...


A presto.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...