Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

mercoledì 4 ottobre 2017

Dinamo Sassari: buona la prima


Dopo un'ottima campagna acquisti, rapida e concreta, un buon pre-campionato e la sfortunata semifinale in Supercoppa contro Venezia, la Dinamo parte con il piede giusto nel campionato. Nonostante le assenze importanti, i pezzi forti del roster Bamforth e Hatcher, la truppa di Pasquini riesce ad azzeccare la prima al Palaserradimigni con una prova di forza che promette molto bene per il proseguo della stagione. Se le assenze avevano pesato in modo particolare nella semifinale contro la Reyer, nonostante un super Polonair autore di 23 punti, nell'esordio di campionato si è visto un bel basket soprattutto nel secondo tempo. La sfida contro Cantù ha visto ben 6 giocatori del Banco in doppia cifra e ci ha regalato alcune prestazioni monumentali quali quelle messe in scena da Levi Randolph e Shawn Jones, autore di ben 17 rimbalzi, due grandi giocatori già in forma strepitosa. Ma le vere sorprese (e le gradite conferme) sono arrivate dalla personalità di Marco Spissu perfettamente inserito nel ruolo e autore di un eccellente terzo quarto, e dalla solita impagabile generosità del guerriero Rok Stipcevic, la vera anima della Dinamo. Mi sono piaciuti molto anche Pierre e Polonara, ma questa non è certo una sorpresa. Un po' meno ha convinto il centro croato Darko Planinic, convincente solo a sprazzi. Di certo la strada è ancora lunga, c'è qualcosa da ritoccare qua e là, ma la squadra è sicuramente quella giusta con i giusti equilibri e una grande esplosività atletica. Sicuramente Cantù non è Venezia e nonostante ciò, soprattutto nel primo tempo, non è stata di certo una passeggiata. La Red October è riuscita a tenere a bada l'esuberanza della Dinamo e non ha mollato nulla nei primi venti minuti. Dopo l'intervallo lungo però la musica è cambiata e non c'è stata più storia.
Shawn Jones, 19 punti 17 rimbalzi e un bel 28 di valutazione. Levi Randolph, 18 punti 5 rimbalzi e 5 assist. Rok Stipcevic, 11 punti 7 rimbalzi e ben 8 assist. Dyshawn Pierre, 13 punti e 6 rimbalzi. Marco Spissu. 11 punti e 4 assist. A questi vanno aggiunti i 10 punti di Planinic, i 9 di Polonair e i 3 del mitico capitano Jack Devecchi, fresco di firma sino al 2024.
La Dinamo Banco di Sardegna batte la Pallacanestro Cantù 94 a 80.

Intanto sabato 7 ottobre c'è già in programma la seconda di campionato a Torino, una squadra sicuramente più ostica di Cantù, ma è anche vero che dovrebbero rientrare Bamforth e Hatcher.
Subito dopo, mercoledì 11 ottobre, prende il via anche l'avventura in Basketball Champions League contro i turchi del Pinar Karsyaka. Ma sono ottimista: dopo gli eccellenti risultati dell'anno scorso con questa squadra si può puntare ancora più in alto anche in Europa.






























Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...