Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

mercoledì 8 agosto 2012

Il concerto dei Dead Kennedys e Buzzcocks a Villasor




No Future!: Dead Kennedys e Buzzcocks live in Villasor, Ca - 5 agosto 2012

Con qualche giorno di ritardo, dovuto a svariati problemi tecnici, finalmente posso pubblicare il foto-racconto del concerto dei Dead Kennedys e dei  Buzzcocks svoltosi al parco S’Isca di Villasor alcuni giorni fa in una caldissima domenica d’agosto. L’evento di portata storica per quanto riguarda la nostra piccola-grande isola, quasi sempre “isolata” ed esclusa dal giro che conta, è stato organizzato da Kuntra e Teenage Lobotomy Festival. L’unica data italiana dei grandissimi Kennedy morti era assolutamente da non perdere, nonostante l’ovvia assenza di Jello Biafra e il concerto in contemporanea (e per giunta a “chilometri zero”) degli italici Afterhours. I californiani non hanno deluso le aspettative con un gran bel concerto, tirato e zeppo di classici, e il nuovo frontman, il newyorkese Ron “Skip” Greer (ex cantante dei Wynona Riders), non ha assolutamente fatto rimpiangere il suo ingombrante e mostruoso predecessore. 
La sorpresa della serata, forse, è stata proprio lui: l’animale da palcoscenico che non ti aspetti, Skip, che si è inserito nelle bare dei Kennedy senza dover per forza imitare Biafra, con una forte personalità  e una notevole presenza scenica.
Grandissimi East Bay Ray, DH Peligro e Klaus Fluoride, ma loro non sono una sorpresa, sono una sicurezza.
Nella scaletta hanno brillato i grandi classici Holiday in Cambodia, Kill The Poor, California Uber Alles, Viva Las Vegas...un po’ meno la versione di MTV Get Off The Air, non particolarmente riuscita.
Gli altri mostri sacri, i Buzzcocks di Pete Shelley e Steve Diggle, con il loro classico punk rock ad alto tasso melodico, hanno proposto un set incredibile in quanto a efficacia e scelta dei pezzi dal loro immenso repertorio colmo di hit singles, mostrando una classe ineguagliabile dopo oltre trent’anni di carriera.
Ottimi anche i gruppi locali che hanno avuto l’onore e l’onere di aprire le danze: i Thee Oops e i My Own Prison. Qualcuno sostiene che ci fosse anche un’altra band (non prevista dalla scaletta) all’inizio della serata, ma forse la distrazione iniziale e il banco della birra me li hanno fatti perdere.
Per quanto riguarda l’affluenza di pubblico si poteva sperare in qualcosa di meglio dati i pezzi grossi in ballo ma, in questo periodo di crisi, afa e ozono sempre più bucato, non ci si deve lamentare più di tanto. A occhio e croce le  presenze dovevano essere intorno al migliaio o poco meno, ma la cifra è da prendere con il beneficio dell’inventario perché la matematica non è mai stata il mio forte.
In ogni caso complimenti a chi ha organizzato il tutto; hanno fatto un lavoro eccellente.
Qui sotto troverete alcune foto della serata e due video (scelti a caso tra le decine di pessimi filmati registrati durante il concerto), uno dei Kennedys e uno dei Buzzcocks, per par condicio...













video

Buzzcocks - Whatever Happened To? Live in Villasor, 5 agosto 2012















video


Dead Kennedys - California Uber Alles - Live in Villasor, 5 agosto 2012











Un ringraziamento a Barbara, Antonio, Tore, Giuseppe, Nenne e Mariolina.

antonio

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...