Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

sabato 2 luglio 2011

The Cramps

Mentre su New York calavano le prime ombre della sera, nel lontano 1975... Lux Interior e Poison Ivy formarono i Cramps.
Gli ingredienti della strana miscela sonora erano principalmente tre: il rockabilly anni '50, il nascente punk rock e la passione per i B-movies horror e fantascientifici.
Il loro punkabilly, condito e arricchito dalla rivisitazione di oscuri brani degli anni '50 e '60, ha creato un nuovo mostro, un nuovo sotto-genere musicale, strettamente imparentato con il punk rock, eppure diverso:
lo psychobilly (vedi: http://bochesmalas.blogspot.com/2011/06/psycho.html).
Hanno cambiato formazione spesso e praticamente gli unici due elementi sempre presenti e insostituibili sono i due fondatori. Sono da ricordare comunque la formazione del primo periodo, sino all'album di esordio: Lux Interior voce, Poison Ivy chitarra, Bryan Gregory chitarra, Nick Knox alla batteria; e la formazione del secondo disco a lunga durata con la sostituzione del folle Gregory da parte di KId Congo Powers ex chitarrista dei Gun Club.
I Cramps non avevano bassista, se non nel periodo più recente...ma la formula chimica originale non ne prevedeva l'utilizzo.

Questo misero post, come al solito di poche parole perché le chiacchiere annoiano, vuole essere un umile omaggio per uno dei gruppi più importanti e sottovalutati della storia della musica rock e, soprattutto, un omaggio alla memoria di Lux Interior (R.I.P.) uno dei più grandi frontman che hanno mai calcato i palchi del pianeta terra.





Gravest Hits Ep del 1979:




Songs the Lord taught us del 1980:




Psychedelic jungle del 1981:




Smell of female mini-LP dal vivo del 1983, composto esclusivamente da inediti:




Off the bone, raccolta del 1983 che contiene il materiale dell'introvabile Gravest Hits:




A date with Elvis del 1986:




RockinnReelinAucklandNewZelandXXX, live del 1987:




Stay sick! del 1990:




Look mom, no head! del 1991:




Falmejob del 1994:




Big beat from Badsville del 1997:




Fiends of dope island del 2003, praticamente l'ultimo album ufficiale:




How to make a monster, raccolta d'inediti del 2004:






 Una raccolta per farsi un'idea sul loro folle mondo sonoro: Bad music for bad people del 1984




Alcuni degli innumerevoli singoli ed Ep pubblicati nel corso della carriera e qualche foto:















Le raccolte dei brani "coverizzati" dai Cramps, qui in versione originale.
Songs The Cramps taught us, in 3 volumi:






Altre foto e dischi:












Il 4 febbraio del 2009  la morte di Lux Interior mette fine alla storia dei Cramps.
Amen.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...