Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

mercoledì 11 marzo 2020

La Dinamo perde a Burgos e saluta la BCL



Si potrebbe aggiungere al titolo: "con la complicità del Coronavirus," dato che la banda del Poz è stata rinchiusa in albergo con le valigie pronte, senza allenarsi e sotto stress. La Fiba ha deciso solo poche ore prima dell'inizio del match di accettare le richieste della società sassarese e della Federazione Italiana Pallacanestro di disputare il Game 2 del Round of 16 a porte chiuse.
Alla fine si è giocato senza pubblico, ma anche senza allenamenti e non senza un certo peso sulle spalle. La Dinamo-Banco di Sardegna doveva ribaltare la sconfitta subita in casa da parte del San Pablo Burgos, non era facile, ma ci ha provato con un primo quarto stellare da 34 a 21 con un 7/7 da 3. Dopo c'è stato un costante calo sino alla naturale conclusione con la sconfitta. 
Nonostante il risultato la Dinamo esce a testa alta con un grandissimo Marco Spissu da 24 punti e il buon lavoro di Bilan, Evans e addirittura Coleby, tutti in doppia cifra.
A prescindere dal dispiacere della sconfitta ci sono alcune considerazioni da fare, prima di tutto si è assistito alla "sagra della stronzata" ad opera di Joan Pennaroya, head coach del Burgos: 
i fuori del palazzetto. Mah!?...

"Mi vergogno per quello che hanno fatto i nostri avversari davanti ad una situazione che è più grande di qualsiasi evento sportivo. Hanno minacciato di non giocare parlando della salute dei propri giocatori quando in Italia c'è il focolaio europeo del Coronavirus. Noi la scorsa settimana siamo andati in Italia ed abbiamo giocato una partita in un'arena piena di gente, ed al ritorno siamo dovuti rimanere per oltre 8 ore nell’aeroporto a Roma. Ma noi non abbiamo fatto alcuna polemica. Sono contento di averli eliminati"



Il mister non ha tenuto conto dell'evoluzione dell'epidemia (il 4 marzo, giorno dalla gara 1, la situazione era ben diversa) e poi la sua società, nonché le autorità spagnole, oltre a non aver capito veramente nulla di quello che sta accadendo, hanno permesso un bel assembramento di tifosi al d
Ne approfitto per ringraziare il presidente Sardara e tutta la società per la condotta esemplare tenuta in questa occasione. Come sempre, del resto. Forse tra qualche settimana anche gli spagnoli capiranno di cosa si sta parlando e cosa si sta rischiando.
È notizia di queste ore che la Spagna sta valutando addirittura lo stop alla Liga (meglio tardi che mai) alla faccia di mr. Pennaroya e delle sue stronzate.

Comunque, alla fine, forse è meglio essere usciti adesso perché non si sa come potrebbe evolvere la vicenda e se sarà possibile o no disputare altre partite in Europa. Salutiamo la BCL (per quest'anno) senza troppi rimpianti, con la speranza che Burgos e il suo allegro allenatore non vadano avanti.





Passando a cose meno serie e meno importanti, c'è da dire che la Dinamo senza il "pacco" McLean e il grande Jerrels è un'altra cosa. Non bastano l'eccezionale Spissu, Bilan, Evans e Vitali per vincere qualcosa. Il bravissimo Pierre è "cotto" da diverse settimane, la panchina è corta, cortissima, e di un livello solo poco più che discreto, forse solo Gentile è un giocatore di livello superiore. Coleby è discreto, nella disfatta di Burgos non ha sfigurato, ma non vale un piede di Bilan e forse neanche una ciabatta del più svogliato McLean. Il Prof. Smith è sicuramente un buon giocatore, ma Curtis Jerrels in questi momenti qua avrebbe dato ben altra sostanza e ben altro sfoggio di coraggio, al netto di errori, prosopopea ed egoismo.
È brutto ammetterlo ma pare che la Dinamo Sassari abbia subito un downgrade in questa parte della stagione. D'altro canto bisogna anche aggiungere che non è detto che il campionato possa proseguire e quindi il danno potrebbe non essere così pesante. Se la pausa a causa del virus proseguirà ancora c'è anche la possibilità che Pierre si riprenda e magari ci sia tempo di ritornare sul mercato, ammesso che qualcuno voglia venire in Italia di questi tempi. Se invece la stagione finisse qua, pazienza, l'importante è la salute non di certo il gioco. Peccato però per quel secondo posto...

Per ora la Dinamo è in quarantena, ha sospeso gli allenamenti e spero non perda pezzi con la fuga di qualche giocatore dall'Italia, in caso che le cose dovessero mettersi peggio di come sono. Il campionato è in freezer e non si sa quando possa riprendere. Pazienza. Forza Dinamo, sempre e comunque.

Sa bagassa de su coronavirus...

1 commento:

  1. Giusto per smentire il saggio e lungimirante Pennaroya e le sue stronzate, la Fiba ha sospeso le competizioni europee compresa ovviamente la Basketball Champions League. È molto probabile che per quest'anno venga chiusa definitivamente. Non solo, la federazione spagnola ha sospeso anche il campionato per 2 turni . Ancora contento di averci eliminato mr.Pennaroya?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...