Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

martedì 31 gennaio 2023

La svolta della Dinamo


 

Nel precedente post (https://bochesmalas.blogspot.com/2023/01/la-dinamo-sassari-un-bivio.html) descrivevo la Dinamo-Banco di Sardegna davanti a un bivio della sua stagione. Si trattava di scegliere tra le sabbie mobili della zona salvezza e la zona playoff, ben più consona per tradizione e blasone ai sassaresi. Ebbene, la formazione di Bucchi ha deciso per quest'ultima strada nel corso del match contro Pesaro: 110 a 74, 36 punti di scarto che sono la seconda migliore prestazione di sempre dei biancoblu (a pari merito con quella contro Roma nella stagione 2019-2020, mentre la prima è stata sempre contro Pesaro nella stagione 2018-2019 quando i punti di scarto furono 41); il 65,6% al tiro (40 su 61) e ben il 70.8% da tre (17/24) che conferma la Dinamo come prima nella classifica del tiro da oltre l'arco. Pur ancora privo del faro Robinson il Banco ha mostrato un gioco spettacolare ed efficace, allestendo la migliore prestazione dell'annata con una grandissima difesa e un attacco che è parso quello dei bei tempi, quando la classifica non era affatto un problema. Dowe è stato il migliore, l'MVP della partita, con 22 punti e 29 di valutazione. Ma gli altri non sono stati da meno: Jones 19 punti, Bendzius 14, Gentile 11 e i numeri non dicono tutto. Tuttavia c'è da segnalare la prestazione, anzi l'intera stagione, di un monumentale Filip Kruslin, autore anche questa volta di una difesa strepitosa e con il tiro dalla distanza che lo conferma come primo del campionato per quanto riguarda le percentuali da tre punti. Alla fine ha portato a casa12 punti e tantissima sostanza. Sicuramente la migliore stagione del croato in tutta la sua carriera che lo sta portando dalla stato di ottimo comprimario a quello di pedina insostituibile e fondamentale per i Bucchi's boys. Oltre a lui e agli altri succitati protagonisti sono d'obbligo due parole per Massimo Chessa, anche lui artefice di un match da incorniciare con 15 punti (4/4 da tre) e tantissima personalità, e anche per la buone prove di Treier e Raspino. Che dire, ora la situazione si fa più interessante con la Dinamo a quota 16 nel mucchio delle ottave in classifica. Domenica 5 febbraio è previsto il match in casa di Trento (ore 18.30, Eleven Sports) e il 12 febbraio un'altra trasferta impegnativa a Brescia (20.30, Eleven Sports, Eurosport 2). Due partire fondamentali per testare la crescita del Banco anche in trasferta prima della lunga pausa per le Final Eight - che guarderanno da spettatori, purtroppo - e per le nazionali. Insomma, a febbraio si dovrebbe già avere qualche certezza se la Dinamo deve ancora sudarsi la salvezza o se può puntare ben più in alto. La qualità non manca affatto e anche se la panchina è corta - e la classifica ancora di più - questa Dinamo merita ben altra posizione. Si è riaccesa la fiamma...

Forza Dinamo!

domenica 29 gennaio 2023

La Dinamo Sassari a un bivio

 


Finora il cammino della Dinamo-Banco di Sardegna in questa stagione è stato una sorta di continuo coitus interruptus: ogni volta che sembrava poter decollare definitivamente e spaccare la classifica è sempre crollata. C'è stata una lunghissima serie ripetuta all'infinito, in loop, di un paio di partite clamorose vinte con autorità, seguite da sconfitte altrettanto clamorose. In più di un'occasione c'è stato un preoccupante avvicinamento alla zona retrocessione per poi risalire e dopo riscendere nel profondo del baratro. Insomma, la Dinamo Sassari 2022-2023 non è roba per deboli di cuore e al contempo non è una squadra in grado di accendere l'entusiasmo come una volta (e si vede da alcuni sedili vuoti nelle partite casalinghe, mai visti da queste parti, che ci siano ristrutturazioni in corso o no). Da un lato è vero che questa stagione è stata costellata da una serie infinita di assenze, infortuni e una buona dose di sfortuna, senza tener conto anche della vicenda Onuaku; solo in due-tre occasioni la banda di Bucchi ha potuto schierarsi al completo. Intanto però - con tutte le giustificazioni del caso - la BCL è andata, la Final Eight di Coppa Italia pure e restano solo i Playoff, ancora a portata di canestro.

In  questo momento la Dinamo è giusto al limite dell'esclusivo circolo delle migliori 8 con 14 punti, in buona compagnia con altre 4 squadre (Brescia, Brindisi, Trieste e Scafati) ma è anche a soli due punti dal purgatorio dell'A2. La classifica è cortissima e tutte le squadre, compresa Reggio Emilia ultima in classifica, stanno dando filo da torcere a chiunque. Quest'anno tutti possono battere tutti, ne sanno qualcosa anche le prime della classe Bologna e Milano.

Oggi, 29 gennaio 2023, i biancoblù sono a un bivio; alle 20.00 c'è in programma Dinamo - Pesaro al PalaSerradimigni (streaming video su Eleven), scontro tra l'ottava forza (più o meno) e la più salda quarta del nostro campionato. All'andata la Dinamo perse 81-75, questa volta tra le mura amiche dovrebbe fare un po' meglio per dare una svolta a questo stranissimo campionato. C'è ancora il dubbio della presenza del play Robinson e anche se questo non lascia ben sperare, visto come è andata a finire la precedente partita contro Napoli la settimana scorsa, è il momento di dimostrare qualcosa. Con o senza Gerald Robinson.

Forza Dinamo!

sabato 21 gennaio 2023

lunedì 16 gennaio 2023

16 Gennaio 2023, antblog compie 12 anni

 


Sembrerà strano eppure questo blog trasandato e polveroso ogni anno compie gli anni, nonostante le avversità, le intemperie e il surriscaldamento della Terra. Questi ultimi anni sono stati difficili per tutti (o quasi) tra il disastro della pandemia che ci perseguita ancora adesso, la guerra e la crisi economica. Di riflesso sono stati complicati anche per questo inutile blog, anche se i numeri delle visualizzazioni - dopo alcuni anni caratterizzati da un lento ma inesorabile calo - sono nuovamente in crescita. Qui, in queste pagine oscure e approssimative, avevo iniziato con la musica, i racconti e l'arte, e intorno a me c'era tutta una serie di interessantissimi altri blog ferventi di idee ed entusiasmo. Ora tutti quei blog che allietavano le mie letture serali sono tutti estinti, è rimasto solo il mio, anche se ora l'arte è quasi completamente sparita, i miei sgangherati raccontini si presentano sempre meno di frequente e la musica è stata relegata a un ruolo decisamente marginale. Di questi tempi gli argomenti di questo blog sono quasi completamente inerenti al basket - in particolare alla Dinamo Sassari - alla fotografia, ai viaggi e purtroppo anche alla politica. 

Con il Covid l'umanità è diventata ancora peggio di come già era: i grandi - gli adulti - distruggono, speculano, uccidono e rubano più di prima, i più piccoli distruggono, uccidono, rubano e vandalizzano tutto quello che è possibile - non speculano solo perché non ne hanno la possibilità. Il pianeta sta morendo a causa della nefandezze causate dalla nostra specie; 8 miliardi di esseri umani di cui almeno 6 o 7 decisamente classificabili come coglioni. È un disastro, ma sarà sempre peggio.

Comunque, bombe di Putin permettendo, questi sono i numeri di quest'anno e di tutti i dodici della vita di questo blog:

Le visualizzazioni totali - rilevate oggi 16 gennaio 2023 alle ore 11.00 - sono state:

2.675.677

Suddivise nel tempo in questo modo:

Primo anno - 2011: 141.175

Secondo anno - 2012: 411.393

Terzo anno - 2013: 227.782

Quarto anno - 2014: 220.348

Quinto anno - 2015: 207.583

Sesto anno - 2016: 278.441

Settimo anno - 2017: 282.256

Ottavo anno - 2018: 241.666

Nono anno - 2019: 155.086

Decimo anno - 2020: 151.176

Undicesimo anno - 2021: 163.693

Dodicesimo anno - 2022: 191.096

In 12 anni ho pubblicato 1940 post, 63 nel corso del 2022. In generale, dopo il clamoroso calo degli anni 2019-2020 dall'anno scorso c'è stata una certa ripresa, sino a quest'ultimo dove i numeri sono tornati più o meno ai livelli degli anni 2013-2015 quando il blog godeva di ottima salute.

Le prime 5 Nazioni per numero di visite:

1.ITALIA - 1.340.000

2.USA - 511.877

3.FRANCIA - 269.747

4.RUSSIA - 199.498

5.GERMANIA - 80.706

***

I 5 post pubblicati nel 2022 più visti sono stati:

1.прекратить войну - 14.815 visualizzazioni

https://bochesmalas.blogspot.com/2022/02/blog-post.htmlпр


2.Адольф Путин и спецоперация - 4.360 visualizzazioni


3.La Guerra d'estate - 1.884 visualizzazioni


4.Milano - Sassari 3-0 - 1.851 visualizzazioni 


5.Milano - Sassari - 1-0 - 1.830 visualizzazioni 


Come si può notare in questi primi 5 classificati 3 riguardano l'assurda guerra di Putin e 2 le semifinali playoff di basket. Diciamo che nelle prime 30-40 posizioni gli argomenti sono quelli, la musica è stata relegata in fondo alla classifica con le sole eccezioni della Top Ten dei migliori dischi del 2021 (I Migliori dischi del 2021, la Top Ten) posizionatasi nel bel mezzo tra una palla di basket e una strage di Putin.

Il disco dell'anno 2022:


Black Country, New Road - Ants From Up There


***































Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...