Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

venerdì 5 ottobre 2018

La spiaggia di Ziu Santoru, Cala Gonone, Dorgali (NU)


La spiaggia di Ziu Santoru è una delle tante perle delle quali è costellato il golfo di Orosei. Nella zona di Cala Gonone (frazione di Dorgali, in provincia di Nuoro) in particolare, si trovano numerose spiagge e calette incastonate tra pietre, montagne, macchia mediterranea e acque cristalline. Questo è un territorio ideale per gli appassionati di trekking grazie a numerosi sentieri più o meno impegnativi. Inoltre si trovano pareti attrezzate per scalatori e paradisi naturali per free climbers. 
Comunque, questa piccola meraviglia nascosta si trova lungo il percorso di trekking che parte da Cala Fuili in direzione della splendida Cala Luna. La spiaggia si raggiunge in circa un'ora e trenta di cammino abbastanza facile in un sentiero ben segnalato, più o meno a metà strada tra Cala Fuili e Cala Luna. 
L'ingresso che porta dal sentiero Grotte Bue Marino-Cala Luna alla caletta di Ziu Santoru invece non è ben visibile (troverete qualche indicazione più precisa seguendo i link qui sotto) perché si hanno fregato la targhetta in ceramica sarda che indicava la deviazione. Tuttavia con un po' di attenzione la si può trovare, tenendo anche conto che si tratta della seconda deviazione sul sentiero dopo (un bel po' dopo) quella per le grotte del Bue Marino. L'ultima parte del percorso, quella che porta dal sentiero principale alla spiaggia, è la parte più impegnativa, ma anche questa è ben segnalata. Impossibile sbagliare.
La spiaggia di Ziu Santoru, che prende il nome dall'omonimo pastore che aveva l'ovile in quei pressi, è una spiaggia cangiante che subisce i capricci delle mareggiate, una delle tante spiagge e calette cicliche che cambiano aspetto o spariscono del tutto in alcune annate. Ogni volta è sempre diversa.
Quello che non cambia mai, invece, è l'ambientazione circostante, ovvero la spettacolare falesia calcarea che la circonda e le tante grotte presenti, una delle quali è accessibile direttamente dalla battigia. 
Purtroppo il giorno dell'escursione il sole latitava e, conseguentemente, le foto qui sotto non rendono giustizia agli splendidi colori dell'acqua trasparente che bagna questa piccola spiaggia.
Se poi avete voglia di strafare, una volta ritornati sul sentiero principale, a circa 3-400 metri a sud dall'ingresso per Ziu Santoru c'è la piccola meraviglia della caletta di Oddoana, un piccolissimo angolo di paradiso che ogni sparisce nel nulla, ma se si ha la fortuna di beccare l'annata giusta lascerà senza fiato. Tuttavia bisogna tenere conto che anche quando appare ci possono stare la massimo una dozzina di persone.

Ah, dimenticavo: Ziu Santoru si può raggiungere anche via mare, a pochi minuti di navigazione dal porto di Cala Gonone.




































































































Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...