Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

mercoledì 11 marzo 2020

Nuoro, l'Italia, il Coronavirus e l'Europa silente



Nuoro è diventata la sede scelta da Covid-19 per visitare la Sardegna. In particolare la simpatica bestiola ha deciso di soggiornare presso l'ospedale San Francesco con ben 15 tamponi positivi tra gli operatori sanitari, infermieri e medici. 15 per ora. 
In Sardegna sono in tutto 35, ma si stanno facendo ben pochi tamponi. Una decina di primari del San Francesco hanno chiesto la sospensione delle attività dell'ospedale, urgenze comprese. In modo che si possa procedere alla disinfezione della struttura, oltre che all'accertamento dei casi reali di contagio.

La città è deserta come non si è mai visto neanche il giorno di ferragosto. In molti stanno rispettando le regole imposte per l'emergenza dal governo nazionale e dalle autorità locali. Non tutti però, come era logico aspettarsi: c'è chi vaga con l'auto senza un perché, nonostante il divieto; ci sono stati circoli privati che fanno gli "indiani" e provano a restare aperti anche oltre l'orario permesso dal decreto non tenendo conto che in quanto "circoli" devono restare chiusi sempre; ci sono i soliti ragazzini tossici che continuano a fare i loro porci comodi nelle nostre strade, seppur a ranghi ridotti ma non così ridotti da non costituire un assembramento illegale, oltre che un pericolo per la salute loro e della popolazione per ovvie ragioni extra virali. 
Nonostante i soliti furbetti (e i soliti imbecilli) comunque, in linea di massima, quasi tutti stanno rispettando le regole e pare che abbiano capito la gravità della situazione. Il che fa ben sperare sulla reale presenza di gente normale in questo pianeta, dato che sino a ora sembrava se ne avessero perse le tracce.
I locali stanno rispettando gli orari di chiusura, in qualche caso anche andando oltre, restando chiusi sino a data da definire. Pochissima gente in giro, eccetto i succitati adolescenti ebeti e i soliti accaparratori di alimenti modello "guerra imminente".

Nel resto d'Italia, soprattutto al nord, si sta facendo anche meglio. Lo sport, la musica, lo spettacolo e la cultura si sono fermati, l'economia pure e la vita sociale anche. Eccetto la banda di coglioni che è scappata dalle zone rosse (prima che diventasse rossa l'Italia intera) per tornearsene al sud con il virus sul groppone, e i rivoltosi delle carceri con parenti annessi che hanno assediato le mura delle stesse sotto la bandiera dell'idiozia più pura, in larga maggioranza il popolo si sta comportando correttamente. Anche se c'è ancora il solito stronzo di Napoli che stanco di attendere i proprio turno per il tampone ha aggredito gli operatori sanitari sputandogli addosso. In Cina lo avrebbero condannato a morte, qui non gli faranno un benamato cazzo, come sempre. Del resto da quelle parti sono abituati ad assaltare ambulanze e pronto soccorso, quindi non mi meraviglia più niente. Ma al di là di questo l'Italia e il governo si stanno comportando in maniera esemplare.

Non si può dire altrettanto del resto d'Europa. Francia, Germania, Spagna e gli altri continuano a comportarsi come anche noi abbiamo fatto quando l'epidemia riguarda solo la Cina: ovvero in questo caso è solo un problema nostro; basta chiudere le frontiere e loro possono farsi apertivi e feste come se niente fosse. Di certo la chiusura delle frontiere fa comodo anche a noi perché non dovrebbero entrare gli infetti d'Europa, dato che loro non fanno tamponi, non prendono alcuna precauzione e quindi, ovviamente, hanno pochi casi ufficiali.
Purtroppo per loro è solo questione di tempo, nei prossimi giorni il Coronavirus dilagherà anche oltre le Alpi e purtroppo non li vedo così preparati e pronti ad affrontare l'emergenza. Non solo perché il nostro sistema sanitario è migliore, ma anche perché non sembrano così coscienti della situazione; ci guardano ancora - come sempre - dall'alto verso il basso come se noi fossimo i terroni ignoranti d'Europa, per giunta "untori". Ma, ripeto, è solo questione di giorni... Qui in Italia oltre 10.000 malati, oltre 800 morti, oltre 1000 persone in terapia intensiva, caro Macron.


#iorestoacasa

2 commenti:

  1. ..caro macron .toh ...anche minuscolo , ciao

    RispondiElimina
  2. Ciao carissimo. Eh si, questi qui non si rendono conto di cosa sta succedendo. Tra non molto tutta l'Europa sarà immersa in un brodino ribollente di virus...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...