Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

mercoledì 4 marzo 2020

Dopo un secolo di pausa riprende il cammino della Dinamo Sassari, si parte con gi ottavi BCL


Il campionato di Serie A della Dinamo-Banco di Sardegna è fermo dal 2 febbraio, il girone di Basketball Champions League si era chiuso invece il 5 dello stesso mese. Dopodiché c'è stata solo la breve parentesi dei Quarti di Coppa Italia il 14 febbraio. Poi più nulla: il turno di riposo dovuto al campionato a 17 squadre, la pausa per la finestra per la Nazionale con le grandi prove di Marco Spissu e Michele Vitali partiti in quintetto (10 punti, 10 rimbalzi e 4 assist per Spissu e 15 punti e 4 rimbalzi per Vitali contro la Russia; 9 punti e 8 rimbalzi per Spissu e ben 22 punti per Capitan Vitali contro l'Estonia).
Dopo tutto questo è arrivato il Coronavirus ed è saltata la partita di campionato contro Cantù prevista per il 29 febbraio. Oggi, se tutto va bene, finalmente si riprende con il Round of 16 della BCL al meglio di 3 gare, contro gli spagnoli di Burgos. La prima gara della serie Playoff è in programma questa sera alle 20.30 al PalaSerradimigni di Sassari (diretta su Eurosport Player). Gara 2 è in programma il 10 Marzo, mentre l'eventuale Gara 3 si giocherà nuovamente a Sassari in quanto la Dinamo (seconda del suo girone) è testa di serie.
Devo dire che dopo questa infinita attesa non si sta più nella pelle per rivedere i giganti in azione. Poi c'è anche il colpo di scena clamoroso: purtroppo è stato tagliato il play americano Curtis Jerrels e mi dispiace non poco, non solo perché è indubbiamente un fuoriclasse, un grande campione, ma anche perché si stava impegnando veramente tanto e sembrava entrato definitivamente negli schemi del Poz (20 punti nella sua ultima gara alle Final Eight contro Brindisi). Al suo posto però rientra il mitico prof. Jaime Smith tra i protagonisti della grandiosa passata stagione, tagliato a suo tempo per concedere il posto di titolare a Marco Spissu. Ora il buon Jaime si dovrà accontentare del posto in panchina lasciato da Jerrels perché MiniSpi è assolutamente intoccabile e ci mancherebbe pure. Però devo dire anche che Smith è sicuramente un grande giocatore ma forse manca dell'estro e del coraggio di Jerrels, un personaggio che nei momenti più caldi e tesi era in grado di dare il meglio di sé, come ha fatto in SuperCoppa conquistata dalla Dinamo (MVP della competizione) e in Coppa Italia (20 punti e tanta sostanza nella gara persa contro Brindisi) e forse avrebbe potuto fare altrettanto nei Playoff Scudetto. Non so, spero di sbagliarmi, ma il grande #55 mi sembrava più adatto al caldo finale di stagione. Smith è più freddo e calcolatore, magari più costante ma non ha la stessa dose di follia e il coraggio del tiro all'ultimo secondo di The Shot.
Se poi si tiene conto che Dwight Coleby non si è ancora inserito per niente nel gioco di Pozzecco e che ora il coach ha un altro elemento da reinserire come se fosse nuovo, e che non sarà facile riprendere il cammino dopo tutte queste vacanze... Ma siamo ottimisti, Smith è uno di casa e Poz è il più grande di tutti.

Forza Dinamo!










Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...