Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

venerdì 31 maggio 2019

Semifinale Playoff 2019, Milano vs Sassari, Gara 2


È il momento di mettere la birra in fresco, preparare qualcosa da sgranocchiare e spegnere il telefono, la suocera, gli eventuali bambini e i vicini di casa. Tra qualche ora ci sarà il secondo round della sfida infinita tra la Dinamo-Banco di Sardegna e l'Ax Armani Milano, ancora una volta al Mediolanum Forum di Assago. Gara 1 sapete tutti com'è andata a finire (79-86 per la Dinamo, per i distratti) ma questa seconda puntata, anche se si parte in vantaggio, sarà sicuramente ancora più dura e difficile. L'Olimpia non ha molte alternative a un assalto all'arma bianca, per loro è una partita da do or die, dato che un 2-0 in favore del mago di Poz e i suoi discepoli sarebbe un disastro per la superpotenza lombarda. Quindi cercheranno vendetta e proveranno a prendere lo scalpo incolto di San Poz. D'altro canto la Dinamo vincente e strepitosa di Gara 1 può ancora migliorare per rendere la vita più difficile a Pianigiani e alla sua gang. Con uno Smith più continuo,  con l'inserimento di McGee e il Jack Cooley visto a Milano nel girone di ritorno in campionato, l'armata di Pozzecco potrebbe avere altre armi in più oltre agli eroi di mercoledì scorso. Se poi anche questi, ovvero Gentile, Polonara, Pierre, Thomas e Spissu, si dovessero ripetere su quei livelli la possibilità di fare il bis non è un'ipotesi così remota. ImPOZible is Nothing.
Di certo non sarà facile. Quel fine umorista di Pianigiani ha già provato a fare pressione sugli arbitri, lamentandosi nel dopo partita di mercoledì dell'operato degli stessi. Probabilmente ha visto un'altra partita, non di certo quella trasmessa in tv da rai sport mercoledì scorso. Forse richiedeva un po' più di "attenzione" e accondiscendenza verso la sua truppa, ma non si è capito bene a quale caso in particolare si riferisse. In ogni caso staremo a vedere se la terna di stasera si lascerà intimorire o meno. Io non penso. Sono assolutamente ottimista, in Italia abbiamo molti arbitri capaci e anche con personalità di un certo spessore. Nel basket non penso ci sia la sudditanza psicologica che c'è a esempio nel calcio.

Comunque, bando alle chiacchiere inutili. Questo è il programma per oggi: "tifo indiavolato e rutto libero"

Semifinale Playoff 2019 - GARA 2 - Milano - Dinamo Sassari - Venerdì 31 Maggio 2019 - ore 20.45 - Mediolanum Forum di Assago - Diretta tv RAI Sport HD - Eurosport 2 - Eurosport Player

FORZA DINAMO!!!












giovedì 30 maggio 2019

Semifinale Playoff 2019: Milano-Sassari 0-1



Ragazzi, giù il cappello, c'è da prostrarsi al cospetto di questa Dinamo. Una roba incredibile, stupefacente, da lasciare senza parole. La banda del Poz si prende Gara 1 della Semifinale in casa Armani, finisce 79 - 86, e sono 20 (VENTI) le vittorie consecutive della Dinamo, ben 13 (TREDICI) in campionato tra regular season e playoff, due mesi e mezzo senza sconfitte (dal 10 marzo contro Venezia alla sesta partita del girone di ritorno).
Anche stavolta, ai piedi della Madonnina o giù di lì, la Dinamo-Banco di Sardegna gioca con umiltà, serenità e una tranquillità disarmanti. Senza troppo stress né troppa tensione, con calma e divertendosi alla grande. Qualcuno della banda stavolta non è proprio in forma, come Smith che parte bene e poi un po' si perde, o come Big Jack Cooley (quasi) in giornata no che si fa quasi annullare da Tarczewski, o come McGee appena rientrato che, ovviamene non ha il ritmo partita né gambe e testa per giocare più di una manciata di minuti, o come Carter che pure essendo in campo non si vede e non si sente. Ma non importa, ci si può permettere anche questo. Con la guida Pozzecco c'è sempre un rimedio per tutto. Alla Dinamo bastano pochi giocatori in gran forma per demolire Milano, non fa niente se qualcuno non è in vena. In questo caso gli eroi sono stati l'imprendibile extraterrestre Thomas che ha fatto impazzire il povero ex Jeff Brooks e ha fatto tutto quello che voleva nell'area milanese. C'è mancato solo che si fermasse sotto canestro a bersi un caffè. Per lui 25 punti, 11 rimbalzi, 8/11 da 2, e ben 32 di valutazione (secondo solo a Crawford di Cremona nei playoff sino a oggi). Poi c'era un certo signor Polonara 13 punti, assist, stoppate e palle recuperate senza pietà. Quando nel 2°quarto ha intercettato la linea di passaggio dei milanesi, si è preso la palla e si è involato a schiacciare si era già capito che i Poz's boys si sarebbero portati a casa Gara 1. 
Per non parlare del solito strepitoso Pierre 12 punti, 11 rimbalzi e alcun assist fenomenali. Semplicemente fantastico. A questi bisogna aggiungere un grande, grandissimo, Marco Spissu (con lui in quintetto è ben altra Dinamo) anche se stavolta il canestro non lo ha neanche preso in considerazione (però ha totalizzato un bel 24 di +/-). Ma oltre questi eroi c'è un altro signore che si è fatto notare al forum, e non è la prima volta che le sue prodezze finiscono in copertina, si tratta del #22, Stefano Gentile, semplicemente monumentale (26 punti, 8/10 da 2, 3/5 da 3). La sua prestazione valeva da sola il prezzo del biglietto e 3/4 delle partite dei playoff giocate dagli altri sino adesso. Grandioso. 
E poi è d'obbligo un cenno agli oltre 200 tifosi bianco-blu presenti al forum, semplicemente fantastici. E domani potrebbero essere anche di più.

In ogni caso, bisogna aggiungere anche il fatto che Milano non ha giocato affatto male, anzi. Ha infilato tredici triple, ha recuperato James e sfoderato un ottimo Tarczewski, ed è stata in corsa per buona parte del match. Anche se in area non è che si siano visti molto.


Domani c'è Gara 2 sempre al Mediolanum Forum di Assago. Se l'armadio Cooley dovesse oleare bene i cardini della sue ante, e se Smith e McGee riprendessero un po' del loro micidiale ritmo partita si potrebbe addirittura fare anche meglio di quanto visto sino a oggi. Ma non si può pretendere troppo, dato che ci sono anche gli avversari, e c'è anche Pianigiani, uno degli allenatori più vincenti del ns. campionato (nonché uno dei meno simpatici) in uno dei templi del basket italico. Però, vada come vada, questa Dinamo e il suo vulcanico coach sono già nella storia.

Il prossimo appuntamento della Semifinale Playoff 2019:

Domani, Venerdì 31 Maggio 2019, ore 20.45 - Milano - DINAMO - Gara 2
Mediolanum Forum - Assago - Milano 
RAI Sport HD - Eurosport 2 - Eurosport Player


martedì 28 maggio 2019

imPOZible is nothing: la Semifinale, Sassari vs. Milano



Il destino della Dinamo-Banco di Sardegna passa ancora una volta per Milano, tanto per cambiare. È già successo tante volte nell'ultimo decennio, ovvero da quando Sassari è approdata in Serie A, e ci sta che anche stavolta ci sia questo gran bel ostacolo nella corsa degli uomini del Poz. Era pressoché inevitabile.
La Dinamo attendeva da tanti giorni di conoscere il nome della sfidante nella Semifinale, dato che aveva fagocitato la sua serie dei Quarti in 3 portate, antipasto, primo e secondo con Brindisi finale, mentre gli altri hanno dovuto faticare un po' di più. L'Olimpia Milano ha impiegato tutta la serie a disposizione per aver la meglio su un'ottima Avellino e solo un paio di giorni fa è riuscita a chiudere il discorso vincendo 3-2. Lo stesso ha fatto, dall'altra parte del tabellone, Venezia in una serie veramente bruttina e poco spettacolare contro la solita ostica Trento; anche qui la storia si è chiusa meritatamente 3-2 per i veneti. L'altra semifinalista Cremona ha fatto un po' meglio eliminando una buonissima Trieste per 3-1. Solo Sassari ha portato a casa un secco 3-0, per altro contro una delle squadre migliori di quest'annata: la Happy Casa Brindisi.
Che dire, hanno passato il turno le prime quattro della classifica, quindi la gerarchia e i valori in campo sono stati più o meno rispettati. Le Semifinali si preannunciano combattute e spettacolari come non mai, visto lo spiegamento di forze in campo.



La Dinamo, come dicevo, ha già avuto a che fare con la superpotenza milanese in più di un'occasione nei Playoff. Nella stagione dell'esordio nella massima serie (2010-2011) si trovò Milano subito ai Quarti. Vinse la prima gara in trasferta e poi dovette cedere la armi, perdendo la serie per 3-1.
Nell'annata 2013-2014 incontrò la scarpette rosse in Semifinale, perse la serie per 4-2 ma riuscì ad aggiudicarsi Gara 2 e Gara 5 a Milano. L'anno successivo, quello dello scudetto (2015) affrontò nuovamente l'Olimpia in Semifinale e stavolta vinse la serie per 4-3 all' overtime di Gara 7. C'è poi da ricordare la Supercoppa Italiana vinta dalla Dinamo nel 2014, sempre contro Milano.
Quest'anno in campionato all'andata la Dinamo, ancora guidata da Esposito, ha perso in casa per un solo punticino (106-107) dopo l'overtime; al ritorno la banda guidata dal nuovo condottiero Pozzecco ha espugnato il campo di Milano per 79-93.



il Mediolanum Forum di Assago non porta così male a Sassari, anche se in qualche occasione ci ha lasciato le penne. Poi, c'è da dire, la Dinamo formato Sacchetti, per quanto favolosa e per certi versi irripetibile, è ben diversa da quella targata Pozzecco. Infatti la formazione di questa stagione arriva alla vigilia della nuova sfida contro Milano portandosi appresso la Fiba Europe Cup vinta di recente, 19 successi consecutivi di cui 12 in LBA tra regular season e questo primo scorcio di post season. L'Olimpia invece non era al bar ad aspettare l'avversaria che ancora stava sudando e lottando sul parquet, era in guerra contro Avellino e, anche se alla fine l'ha spuntata, non è stata di certo una passeggiata. Tra gli altri gli manca ancora James, mica uno qualsiasi. Ma è anche vero che Milano con tutti gli straordinari giocatori che ha, tra titolari, panchina e tribuna nonostante le assenze, può dividersi in due squadre di grandissimo livello, se non tre. Del resto il budget a disposizione di questi qui non è di certo quello di Sassari o di Cremona, tanto per citare un'altra protagonista.
Comunque, nella prossima battaglia in questa attesissima Semifinale c'è anche un grande ex, ovvero quel Jeff Brooks che è stato tra gli eroi della magica stagione del triplete bianco-blu. Oltre lui, purtroppo, c'è anche tutta una lista infinita di campioni di un altro pianeta: il succitato James (assente giustificato), Micov, Tarczewski, Nedovic, Kuzminskas, Burns, Jerrels, Della Valle, Cinciarini e un'incredibile Nunnaly.
Anche se, la Dinamo - lei si che era davvero a prendere il caffè al bar - con tanto tempo a disposizione, in attesa degli altri che non avevano ancora finito, questa Dinamo che ha fretta e corre come un treno ad alta velocità e che ha già passato 19 stazioni senza interruzioni, non è che sia da meno. Cooley, Thomas, Pierre, Smith, Spissu, Polonara, Gentile, McGee, ma anche capitan Jack Devecchi, Carter, Magro e Diop, mica sono qui per caso. Certo, manca ancora Bamforth, però sono sicuro che ci sarà da divertirsi e non poco.










Questi gli appuntamenti per la Semifinale Playoff 2019:

GARA 1: 
Milano - DINAMO - Mercoledì 29 Maggio 2019 - ore 20:45
Mediolanum Forum - Assago - MI
Rai Sport HD - Eurosport 2 - Eurosport Player

GARA 2: 
Milano - DINAMO - Venerdì 31 Maggio 2019 - ore 20:45
Mediolanum Forum - Assago - MI
Rai Sport HD - Eurosport 2 - Eurosport Player

GARA 3:
DINAMO - Milano - Domenica 2 Giugno 2019 - ore 20:45
PalaSerradimigni - Sassari
Rai Sport HD - Eurosport 2 - Eurosport Player

(eventuale) GARA 4:
DINAMO - Milano - Martedì 4 Giugno 2019 - ore 20:45
PalaSerradimigni - Sassari
Rai Sport HD - Eurosport 2 - Eurosport Player

(eventuale) GARA 5:
Milano - DINAMO - Giovedì 6 Giugno 2019 - ore 20:45
Mediolanum Forum - Assago - MI
Rai 4 - Eurosport 2 - Eurosport Player (differita 00:15 Rai Sport HD).

L'altra Semifinale Cremona - Venezia inizierà il 30 Maggio e terminerà il 7 Giugno. Anche questa sarà trasmessa in diretta da Rai Sport ed Eurosport.

***


Un po' di storia (recente) della Dinamo, giusto per diffondere il verbo anche tra gli ignari e i profani:


La squadra di Sassari ha vinto 2 Coppe Italia, nel 2014 e nel 2015; una Supercoppa Italiana nel 2014; uno Scudetto nel 2015 e una Fiba Europe Cup nel 2019. È stata fondata nel 1960. È stata sempre presente nei Playoff scudetto da quando è in Serie A, eccetto nella stagione 2017-2018.

Breve cronologia della vicende Dinamo in LBA:

2010-2011: Primo anno in Serie A con Meo Sacchetti, 6° posto, nei Playoff eliminata nei Quarti da Milano.

2011-2012: Nella Final Eight eliminata ai Quarti da Siena, 4° posto, nei Playoff passa ai Quarti 3-0 contro Bologna, eliminata in Semifinale da Siena.

2012-2013: Nella Final Eight (2°posto nel girone d'andata) eliminata in Semifinale da Siena, 2° posto, nei Quarti eliminata da Cantù in Gara 7. Partecipa all'Eurocup, eliminata nella prima fase.

2013-2014: Nella Final Eight (6° posto nel girone d'andata) conquista la Coppa Italia contro Siena, 4° posto al termine della stagione, nei Playoff supera i Quarti 3-0 contro Brindisi, perde la Semifinale contro Milano 4-2. In Eurocup si ferma agli Ottavi sconfitta dall'Alba Berlino.

2014-2015: L'annata del Triplete. Nella Final Eight (2° posto) conquista la Coppa Italia contro Milano (104-91), vince la Supercoppa Italiana sempre contro Milano (96-88). 5° posto al termine del campionato. In Eurolega colleziona 1 vittoria e 9 sconfitte. Nei Playoff elimina Trento nei Quarti (4-1), elimina Milano in Semifinale (4-3 in Gara 7 all' overtime). In Finale contro Reggio Emilia perde Gara 1 e Gara 2, vince la terza e la quarta, perde Gara 5 e vince Gara 6 dopo 3 overtime. Gara 7 finisce 75-73 per la Dinamo ed è il 1° Scudetto.

2015-2016: A novembre va via Sacchetti dopo 6 anni e 4 trofei. Arriva prima Calvani e poi Pasquini nella duplice veste di GM e Coach, tre allenatori in una stagione. Nella Final Eight eliminata ai Quarti, 7° posto, eliminata ai Quarti (3-0) da Reggio Emilia.

2016-2017: Nella Final Eight batte Avellino e Brescia e perde la Finale contro Milano, in Champions League finisce ai Quarti perdendo contro i francesi del Monacò. 5° posto, nei Playoff si ferma ai Quarti, perde 3-0 contro Trento.

2017-2018: Niente Final Eight, niente Playoff. In Aprile Pasquini smette i panni del coach e ritorna a fare solo il GM, arriva Markovski sino a fine stagione. Ripescata dalla Champions chiude agli ottavi in Europe Cup contro Le Portel.

2018-2019: Arriva Vincenzo Esposito poi dopo quattro partite del girone di ritorno va via. Arriva Gianmarco Pozecco poco prima della Final Eight (6° posto nel girone di andata) e si ferma in Semifinale contro Brindisi. Il 1° maggio conquista la Europe Cup. Finisce la stagione regolare al posto...

The best is yet to come...


domenica 26 maggio 2019

Siam sempre qua...


Stasera si conoscerà il nome dell'avversario della Dinamo Sassari nella Semifinale. La casella nella griglia è ancora vuota ma non per molto, alle 20.30 l'Olimpia Milano e la Scandone Avellino si giocheranno lo spareggio per avere quel posto. Milano è come sempre favorita però Avellino finora non gli ha reso la vita facilissima, dato che sono sul 2-2 e quindi può succedere ancora di tutto. Premesso che un'avversaria vale l'altra, soprattutto nei Playoff dove i valori in campo si azzerano del tutto o quasi, dove le motivazioni e l'intensità sono ben diverse rispetto al campionato, non sarebbe male trovarsi di fronte Avellino. Non di certo perché sia meno forte o meno agguerrita di Milano, anzi è possibile che sia ancora più gasata e in palla se dovesse eliminare la superpotenza lombarda. Però sarebbe l'ideale per il discorso del fattore campo che resterebbe alla Dinamo solo nel caso di una semifinale contro i campani. Viceversa se dovesse vincere Milano si andrebbe a discutere il passaggio del turno a casa di ziu Armani. Si sa, a casa propria si mangia meglio e si sta più comodi ma non penso che ci saranno grossi problemi per i Poz boys se si dovesse andare a cena in quel di Milano nei prossimi giorni. L'appetito non manca di certo, e se poi le pietanze non dovessero essere così buone o fossero addirittura indigeste c'è sempre la possibilità di digerire a casa, più avanti nel proseguo della serie dei banchetti...

Gli appuntamenti per chi è ancora nel limbo di Gara 5 dei Quarti Playoff 2019:

Oggi, 26 Maggio 2019 - Milano vs. Avellino, ore 20.30 - Eurosport 2 - Eurosport Player
Domani, 27 Maggio 2019 - Venezia - Trento, ore 20.45 - Rai Sport - Eurosport Player














Playoff 2019: 1, 2, 3 Dinamo!


Mi dispiace per chi non apprezza il basket, ma in queste pagine si parlerà solo di questo sport sino alla conclusione dei Playoff scudetto, ovvero a ridosso dell'arrivo dell'estate. Chi si aspetta di trovare rock, arte o letteratura in questo periodo su antblog, può anche passare oltre e cercare da un'altra parte. Se poi avrete la pazienza di attendere, una volta chiuso il capitolo dello scudetto 2018-2019, qui si riprenderà la solita routine di suoni, immagini e storie sotterranee. Per ora si parlerà solo di tutto quello che passerà nella retina del canestro. Mi dispiace, ma non riesco proprio a pensare ad altro. Tutto il resto può attendere. Abbiate pazienza.
Chi invece nutre un qualche interesse per il basket, qui troverà qualcosina, anche se dovete tenere conto che in queste pagine si tratta e si tratterà quasi solo esclusivamente tutto quello che riguarda la Dinamo.

Comunque sia, colgo l'occasione per ringraziare tutti quelli che seguono questo blog sia con una certa costanza sia saltuariamente, nonostante l'andamento schizofrenico dei post e del tema degli stessi. Non penso ci siano altri blog che variano così tanto nei contenuti, ma questo non lo faccio per ingannare l'avversario o disorientare i lettori, la colpa è dei miei neuroni che vanno così: sono come delle palline da flipper senza controllo; saltano in tutte le direzioni e purtroppo non c'è una cura efficace. Io non sono in grado di controllarli.
In ogni caso, anche in questo periodo in cui gli argomenti trattati si sono ridotti solo ed esclusivamente a tutto ciò che riguarda la Dinamo Sassari e i playoff, i visitatori non si stanno estinguendo. Non mi posso lamentare affatto. 

Va be', bando alle ciance, è tempo di passare al succo di questo ennesimo post. La Semifinale si sta avvicinando. Anche se, bisogna dire, c'è voluta un'eternità per conoscere il nome della seconda semifinalista, ovvero Cremona. Dal 22 al 25 Maggio c'è stata solo la Dinamo-Banco di Sardegna nella casella della LegaBasket riservata agli ammessi in Semifinale. L'unica squadra ad aver passato il turno con 3 vittorie su 3 nei Quarti. 
Ieri sera - il 25, appunto - si è aggiunta la formazione di Meo Sacchetti, già vincitrice della Coppa Italia e seconda nella classifica finale della regular season. Cremona ha eliminato Trieste non senza fatica ma con merito e si candida ad essere tra le favorite per la conquista dello scudetto. A parer mio oltre alla Dinamo e alla già esclusa Brindisi, si tratta della squadra più in forma in questa post season. Mi dispiace che Brindisi sia fuori perché ha dimostrato di essere una della formazioni più forti di questo campionato, ma non si poteva fare diversamente. Sorry.
Il quadro delle Semifinaliste si completerà solo lunedì' 27 con le ultime due caselle da riempire. Venezia e Trento che giocheranno la "bella" in quella data sono sul 2-2 come anche Milano e Avellino che giocheranno stasera. Quest'ultima partita influirà in qualche modo nel cammino della Dinamo in quanto si tratta del Quarto del lato del tabellone nel quale si trova la banda del Poz, per ora in solitaria. Se Avellino dovesse vincere Gara 5 la Dinamo avrebbe il fattore campo in Gara 1 e 2 - e anche in un'eventuale Gara 5 - delle Semifinali se, invece, la spuntasse l'Olimpia Milano bisognerà fare un salto in Lombardia per per le prime due puntate della serie. Si deve solo attendere.
Di certo la Dinamo grazie al sonoro 3-0 dei Quarti ha guadagnato una settimana di riposo mentre gli altri ancora sudano e faticano sul parquet. Dovrebbe anche rientrare finalmente il gladiatore McGee per affrontare (quasi) al completo la Semifinale. Tutti gli altri, eccetto Cremona che si ha guadagnato qualche giorno di pausa, avranno solo uno-due giorni di riposo.
A proposito degli altri c'è da dire che nell'altro Quarto, Trento con il suo gioco difficile, duro e decisamente poco spettacolare, è riuscita a imbrigliare Venezia e a portarla sul 2-2. Il ché non è una bella notizia per il proseguo della vicenda, perché è veramente complicato scardinare la saracinesca trentina. Lo dimostrano i punteggi di quella serie quasi più simili a quelli di una partita di calcio che non a una di basket. Trento segna poco ma non fa segnare, difende duro ed è una brutta bestia per chiunque soprattutto per chi ha molta tecnica ma non è molto pesante, appunto come Venezia. A questo punto della storia però non importa chi e come passa il turno; uno vale l'altro.
Di sicuro la Dinamo-Banco di Sardegna, con in dote una striscia aperta da Guinness dei primati di 19 vittorie di fila, non avrà timori reverenziali verso nessuno. Poi, vada come vada, si può vincere si può perdere, ma se la giocherà contro chiunque. Però, se solo stasera vincesse Avellino...

1, 2, 3 Dinamo! 



imPOZible is nothing






Sopra la griglia Playoff il 22 Maggio, sotto il quadro della situazione il 25.





mercoledì 22 maggio 2019

Sassari-Brindisi 3-0, la Dinamo in Semifinale!




That's incredible! Dinamo-Banco di Sardegna 3 Brindisi 0!!!! 19 vittorie consecutive, 12 nel campionato italiano di Serie A, Quarti dei Playoff compresi. Non solo, la banda di San Poz (santo subito!) si guadagna anche alcuni giorni di riposo supplementare, niente di meglio per recuperare anche McGee per la Semifinale, non si sa ancora se contro Milano o Avellino, ma poco importa a questo punto. Gara 3 contro Brindisi è stata, com'era logico aspettarsi ancora più tosta e difficile delle altre due, ma la Dinamo irresistibile di mr. Pozzecco non guarda in faccia a nessuno e come un bulldozer, con Cooley come ariete, pialla definitivamente anche la Happy Casa. Mi dispiace un po' per Brindisi che è veramente un'ottima squadra e forse avrebbe meritato qualcosa di più (magari un incrocio diverso e comunque non nella parte di tabellone della Dinamo) ma non mi dispiace affatto per quel "simpaticone" di Vitucci che un po' - lasciatemelo dire - ha rotto abbondantemente i coglioni con " la regola dei tre secondi, i tiri liberi e i festeggiamenti precoci di Sassari dopo Gara 2" e tutta una serie di lamentele varie e assortite. Di certo la sua è una gran bella squadra ma la Dinamo non ha meritato di passare il turno, ha strameritato e anche di più. Anche questa volta contro i 25 punti di uno straordinario Banks, Gaffney a 16 e poco altro da una parte, ci sono ben 6 uomini in doppia cifra, con in testa Big Jack Cooley con 20 punti e 9 rimbalzi, Thomas con 18 punti e 6 rimbalzi, Pierre con 16 punti e 6 rimbalzi, Smith 12 punti, Spissu con 13 e Gentile con 11. Una strepitosa prova di tutta la squadra, panchina, coach, staff, presidente, accompagnatori e vicini di casa compresi.
37 rimbalzi a 24 con la Dinamo sempre in vantaggio se non per pochi millesimi di secondo in qualche frangente quando Brindisi si è portata a pari punti per un battito di ciglia. Finisce 87 a 92 per la Dinamo-Banco di Sardegna ed è Semifinale!!!! Non ci sono più parole...Grazie Ragazzi!!!!!!!!!

Brindisi-Sassari, Gara 3, il primo match ball per la Dinamo



Ci siamo. Per la Dinamo-Banco di Sardegna è tempo di giocarsi il primo match point dei tre disponibili, grazie al 2-0 dei primi due Game. La tensione è palpabile, anzi si taglia a fette. Di sicuro ce n'è di più in casa New Basket Brindisi, perché loro hanno un solo colpo a disposizione. Se questo va a vuoto la squadra pugliese è costretta a salutare i Playoff ma, se invece, il colpo dovesse andare a segno diventerebbe dura, veramente dura, per la Dinamo anche se resterebbero altre due possibilità. Brindisi è una squadra forte, una delle migliori di questo campionato, sicuramente migliore di tante altre posizionate nell'altro lato del tabellone. Se vince oggi il loro palazzetto potrebbe esplodere tanto diventerebbe caldo e, quindi, potrebbe essere difficile per gli uomini di Pozzecco raccogliere il punticino che serve in Gara 4. Sarebbe, meglio decisamente meglio, portarsi sul 3-0 oggi, a scanso di equivoci, sangue e sudore supplementari. Anche se io stesso avevo auspicato (in uno dei precedenti post sull'argomento) che la serie si allungasse sino a Gara 5 per ragioni di spettacolo, e di entusiasmo conseguente a una vittoria all'ultimo secondo con un canestro in più. Ma ci ho ripensato. È preferibile non correre rischi e chiuderla oggi. In questo modo, con più giorni di riposo a disposizione, si recupererebbero energie per il gruppo e la forma fisica migliore degli acciaccati (McGee e Smith). E poi c'è la serie di vittorie consecutive da continuare, siamo "solo" a quota 18...

Comunque, vada come vada, lo spettacolo è assicurato.

Oggi nel campo di Brindisi la Dinamo giocherà con il lutto al braccio per ricordare il Grande Presidente Dino Milia (R.I.P.) scomparso di recente. Per trentatré anni a capo della società che ha guidato dalla C2 sino alla serie A. Grazie Avvocato!











Intanto anche dopo Gara 2 la Dinamo si è ben piazzata nelle classifiche della LegaBasket: Stefano Gentile MVP della seconda giornata dei Playoff su LegaBasket (e anche MVP della Dinamo sul sito della società); il canestro da 3 da oltre 9 metri di Marco Spissu si è aggiudicato il primo posto nella Top 5; Pierre è primo nei rimbalzi con 15; Gentile è primo negli assist a quota 7 (seppur in buona compagnia); Gentile e Pierre sono rispettivamente secondo (24) e terzo (23) come valutazione dietro il fenomenale Adrian Banks di Brindisi.
Nella classifica provvisoria dei Playoff dopo 2 gare, Pierre è quarto in quella della media punti a partita a quota 18, primo per valutazione con 26,5 e terzo in quella dei rimbalzi con 9,5. Spissu è primo in quella degli assist con una media di 7,5. Stefano Gentile è primo nella percentuale al tiro con l'84,6%.

L'appuntamento è per stasera, 22 Maggio 2019, alle ore 20.45 su Rai Sport HD, Eurosport Player o nelle Club House Dinamo-Banco di Sardegna di Sassari e Cagliari. Oppure, per chi è in viaggio o non può accedere alla tv o a internet e non può recarsi in Club House c'è l'opzione di ascoltarla su Radio Super Sound anche con l'apposita App.

Forza Dinamo!!!






Gli altri: oltre alla serie che vede impegnate la Dinamo-Banco di Sardegna e la Happy Casa Brindisi ci sono anche altre squadre (chi l'avrebbe mai detto!) ovvero Milano, Avellino, Cremona, Trieste, Venezia e Trento. Finora, oltre alla Dinamo, si trovano sul 2-0 anche la Vanoli Cremona e la Reyer Venezia, mentre l'Olimpia Milano e la Scandone Avellino si trovano a questo punto sull'1-1.

Questi i risultati di Gara 1, Quarti Playoff: Milano - Avellino 74-82 (0-1) - Dinamo - Brindisi 89-73 (1-0) - Cremona - Trieste 82-75 (1-0) - Venezia - Trento 67-75 (1-0).

Questi quelli di Gara 2, Quarti Playoff: Milano - Avellino 76-61 (1-1) - Dinamo - Brindisi 106-97 (2-0) - Cremona - Trieste 89-81 (2-0) - Venezia - Trento 69-51 (2-0).

Che dire, io ho visto per intero (anche più volte) solo le partite della Dinamo, eccetto qualche sprazzo delle due sfide tra Venezia e Trento, l'altro incontro andato su Rai Sport. Per quel poco che ho visto di questa seconda serie devo dire, con tutta onestà, che non c'è stato paragone tra la sfida tra la Reyer e Trento e quella sud-isole comprese tra il Banco e Brindisi. Oltre al punteggio basso, bassissimo, della gara nordica in questione, questa mi è parsa un po' carente a livello di spettacolo e divertimento. Di certo, un po' influisce il tipo di gioco di Trento che non segna molto ma non fa segnare, grazie al grande atletismo, una certa ruvidezza più affine al rugby che al basket (ne sa qualcosa la Dinamo negli ultimi quarti di playoff disputati prima di questo), e alla difesa modello saracinesca nel giorno di ferragosto. Comunque, a parte queste valutazioni, assolutamente opinabili, dispiace che una tra Brindisi e Sassari debba uscire dopo tutti questi fuochi d'artificio di Gara 1 e 2 e, viceversa, passerà una tra quelle due...mah.

martedì 21 maggio 2019

Dinamo-Brindisi 2-0



Mentre su Sassari calavano le prime ombre della sera, l'orchestra guidata dal Poz iniziò a suonare l'undicesima sinfonia, composta per l'occasione di Gara 2 dei Quarti-Playoff scudetto. I musicisti hanno sfoggiato una - l'ennesima - prestazione stupefacente con un'energia incredibile, da togliere il fiato ai 5000 spettatori sui seggiolini colorati, ma anche a quelli spalmati sopra i divani davanti a uno schermo. Non solo la prova corale dell'orchestra, direttore in testa, è riuscita ad ammaliare come e più di prima il palazzetto bianco-blu, ma le favolose prestazioni dei solisti (Gentile, Pierre, Spissu, Thomas, Cooley, Polonara, Smith e anche Carter, non Nick in questo caso ma bensì Justin) hanno trascinato il popolo in una standing ovation sino a notte fonda. In molti hanno chiesto un altro bis e i musici lo hanno promesso a breve...

Finisce così, 106 a 97, la Gara 2 dei Quarti di Playoff contro una squadra, l'Happy Casa Brindisi, decisamente forte e ostica. Agli agguerriti e indomiti pugliesi non sono bastate le eccellenti prestazioni di un Banks da 27 punti o di Moraschini e Brown. La banda del Poz è riuscita a prendersi la diciottesima partita consecutiva, l'undicesima in LBA. Roba da non credere. Giù il cappello.

50 rimbalzi contro 24 degli ospiti, 129 di valutazione, il 51,7% da 3. Ben 7 giocatori in doppia cifra: Spissu 16 punti, Pierre 15 (con 15 rimbalzi), Thomas 17, Polonara 15, Gentile 14, Cooley 10 e finanche un acciaccato Smith con 10 punti. Inoltre un ottimo Carter si è fermato a 9 per puro caso. Grandissimi.

Che dire, anche questa volta non è stato facile, Brindisi ha dato tutto quello che aveva ed è stata in partita sino alla fine ma, nonostante i fuochi d'artificio pugliesi, la Dinamo-Banco di Sardegna ha conquistato meritatamente anche questa. 2-0. 
Ora si va a giocare la serie a Brindisi, per i bianco-blu ci sono 3 match point a disposizione e una semifinale a portata di mano. Di certo non sarebbe male portarsi sul 3-0 per poi riposarsi un po' prima della nuova avventura, ma ci potrebbe essere anche il rischio di dover trascinare la serie per qualche altra battaglia. In quel caso basta comunque vincerne una o in Puglia oppure, se ciò non dovesse accadere, in Gara 5 di nuovo tra le mura amiche del PalaSerradimigni. In effetti, ripensandoci, non so cosa sia meglio, perché se da una parte è vero che il riposo potrebbe essere un toccasana soprattutto per recuperare pienamente gli acciaccati (McGee ma anche Smith), dall'altra la vittoria nei Quarti in casa davanti al meraviglioso pubblico sassarese sarebbe l'apoteosi e darebbe una carica supplementare di energia incredibile alla squadra, già di per sé carichissima. 
Comunque non penso che vada a finire così perché gli uomini del Poz difficilmente avranno intenzione di chiudere a 18 la striscia di vittorie consecutive. Hanno ancora fame e si vede.

L'appuntamento per Gara 3 è domani, mercoledì 22 Maggio 2019 ore 20.45 a Brindisi, diretta Rai Sport HD.

Foza Dinamo!


lunedì 20 maggio 2019

Dinamo-Brindisi, Quarti Playoff 2019, Gara 2


Dopo la vittoria numero 17 (decima in LBA) per gli uomini di Pozzecco si presenta l'ostacolo numero 18 da affrontare ancora al PalaSerradimigni di Sassari. Ieri in città c'è stata la Cavalcata Sarda, davvero un bel intermezzo tra Gara 1 e Gara 2 per proseguire al galoppo l'avventura Playoff.
Finora sono state 17 vittorie difficili e sudate, niente di semplice o tranquillo, tutt'altro; una serie di partite da "do or die" eccetto forse solo l'ultima di campionato contro Cantù quando i playoff erano già in cassaforte. Ma il destino vuole che la banda del Poz non possa avere un attimo di tregua o un po' di vero relax; non c'è pace per i guerrieri.
La Gara 1 conquistata sabato con i denti, il sangue e il sudore, ha messo in saccoccia l'uno a zero nelle serie contro Brindisi ma ancora c'è da combattere, se possibile ancora di più. I 16 punti di vantaggio a conclusione della battaglia non devono trarre in inganno, la New Basket Brindisi è una signora squadra, atletica, combattiva e ricca di talento, e non cederà facilmente le armi. Ci vorrà un ultimo quarto perfetto come quello di sabato scorso, magari con Jamie Smith pienamente recuperato e magari anche con McGee in campo. La Dinamo-Banco di Sardegna ha vinto una battaglia ma la guerra è ancora lunga.

Nella Gara 1, come dicevo nei post precedenti, si è distinto tra gli altri Pierre con 21 punti, 5/5 da 3 e 30 di valutazione. Ma nelle classifiche LBA dei migliori delle prime quattro partite di playoff oltre al canadese primo per valutazione e secondo in quella dei punti realizzati (a pari merito con Sykes di Avellino e Crawford di Cremona) ci sono anche Thomas, terzo nei rimbalzi a quota 9; Spissu primo negli assist a quota 11; Jack Cooley primo nella percentuale dei tiri realizzati con l'88,9% e Pierre secondo con l'80% e infine c'è anche Carter, terzo nella classifica delle stoppate. Niente affatto male, ma siamo solo all'inizio; è ancora lunga...

Di certo, però, bisogna dire che questi ragazzi e il loro (nostro) condottiero lo scudetto l'hanno già vinto virtualmente per tutto quello che hanno fatto sino adesso: un cammino travolgente e incredibile che non penso abbia mai avuto eguali nel campionato italiano di Serie A (17 vittorie consecutive e una coppa europea), ancora di più se si tiene conto degli infortuni pesanti (pesantissimi, vedi cosa è successo a Bamforth mica a uno qualsiasi), dei cambi in corsa e della sfortuna imperante prima dell'avvento del Poz. Poi, vada come vada, anche se l'appetito è ancora tanto (ma veramente tanto...) può succedere ancora di tutto: si può vincere tutto ma anche - addirittura - perdere qualche partita, anche se sembra impozibile con questi qui. La Dinamo dell'era Pozzecco è capace di ribaltare tutto il ribaltabile: ranking, book makers, previsioni degli esperti e finanche previsioni del tempo, che si vada sotto o no anche di 20 punti e più sono capaci di recuperare l'irrecuperabile e di sorprendere, sempre e comunque. Forza Dinamo!!!

Per chi vuole ammirare le epiche gesta degli uomini del mago di pOz l'appuntamento è per stasera, 20 Maggio 2019, al PalaSerradimigni di Sassari per Gara 2 dei Quarti dei Playoff 2019, ore 20.45 - diretta su Rai Sport HD.

Intanto si è completato il quadro della Gara 1 dei Quarti:

Dinamo Sassari - Brindisi 89 - 73 (1-0)
Milano - Avellino 74 - 82 (0-1)
Cremona - Trieste 82 - 75 (1-0)
Venezia - Trento 67 - 57 (1-0)































imPOZible is nothing



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...