Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

sabato 19 maggio 2018

Perù: Cusco


Questa è l'ultima tappa del nostro viaggio in Perù. O meglio: ce ne sarebbe dovuta essere un'altra alla fine del giro (un ripasso di Lima prima della partenza) ma un problema all'aeroporto della capitale, che ci ha impedito di atterrare e ci ha fatto dirottare per diverse ore in amazzonia, ha fatto sfumare il centro storico di Lima.
Cusco, antica capitale Inca, si presenta in tutto il suo splendore a partire dalla magnifica Plaza de Armas, forse la più bella di tutto il Perù. Qui, oltre all'imponente cattedrale, si affacciano altre bellissime chiese comunicanti tra loro in modo inaspettato. Oltre questo la città offre molto altro: innumerevoli locali di ogni tipo, straordinari ristoranti e scorci pittoreschi. Un po' ricorda Quito, in Ecuador, quando di notte le colline intorno s'illuminano come tanti piccoli presepi. È tutto un susseguirsi di antiche mura inca sopra i quali sono state edificate chiese, case e palazzi coloniali. Rispetto all'attimo di respiro concessoci ad Aguas Calientes e Machu Picchu qui si ritorna parecchio in alto (3.400 m.) e ci si sente di nuovo fiacchi e con la testa di piombo, ma il peggio da questo punto di vista è passato.
Da non perdere in città il convento di Santo Domingo all'interno del quale si trovano oltre ai bellissimi chiostri, ai dipinti e alla parte cristiana, delle rovine Inca assolutamente incredibili. 
Poco fuori città è tutto un concentrato di siti archeologici interessantissimi, ma tra tutti non bisogna perdersi almeno l'immenso (6 km2) e misterioso sito di Sacsayhuaman. Qui gigantesche mura,  composte dai "soliti" incredibili massi tagliati per incastrarsi tra loro in modo incredibile, sembrano rimandare a una fortezza inespugnabile che pare costruita dagli alieni. Sembra che da un momento all'altro possa atterrare un'astronave. Comunque non disperatevi se non si riescono a vedere i marziani almeno si può scorgere Lara Croft che balza sui bastioni di questa costruzione. Lei c'è senz'altro tutti i giorni, basta solo attendere un attimo. O forse è solo l'effetto della coca...































































































Un saluto e un ringraziamento a Barbara, Simona, Cinzia, Alessandro, Gabriella e tutta la splendida gente del Perù: Wilma, Roger, Lilli, Gloria e tutti gli altri di cui purtroppo non ricordo i nomi...

Grazie

Fine.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...