Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

venerdì 29 gennaio 2016

I migliori dischi del 2015: le preferenze dei lettori

Per il terzo anno consecutivo prende vita il poll dei lettori di antblog, nonostante le difficoltà organizzative e logistiche che hanno caratterizzato questa edizione come le precedenti.
Perché questo referendum, rustico e approssimativo, si svolge ogni anno in un luogo improbabile (una cantina) con dei criteri ancora più improbabili e improponibili: un gruppo ristretto e selezionato di lettori, amici e parenti, viene rinchiuso un paio di giorni nella suddetta cantina e subisce un'overdose di musica proposta e selezionata dal sottoscritto.
La musica, i dischi (vinili, compact disc, cassette e mp3) sono stati selezionati come ogni anno dalla (mia) classifica dei migliori dischi dell'anno, in questo caso i primi 100, ai quali sono stati aggiunti alcuni dischi richiesti a furor di popolo (Soko, Chelsea Wolfe, Killing Joke, Odetosun, Yawpers. Paradise Lost) che si erano posizionati oltre alla centesima piazza, più alcuni nuovi arrivi che erano sfuggiti per vari motivi a quella classifica: "The Color of Destruction" di Rykarda Parasol che proprio non conoscevo e ho scoperto (troppo tardi per la classifica) grazie all'amico Bart di Dustyroad (http://dustyroad-federico.blogspot.it), i Coneheads, i Wives, gli argentini Gravedancers e la raccolta di Haney Bane, It's a Baneful Life. A questo lotto sono stati aggiunti una ventina di dischi italiani indipendenti quasi tutti presenti nella classifica.
Il primo giorno è stato dedicato alla scrematura: i 130 dischi prescelti sono stati sottoposti ad una prima verifica nella quale i 40 componenti della giuria hanno effettuato una prima selezione (con un ascolto un po' frettoloso e superficiale a dire il vero, ma mancava il tempo e c'era troppa carne al fuoco), facendo in modo che arrivassero in finale solo 50 album internazionali e 10 italiani.
Il secondo e ultimo giorno è stato dedicato alla finale con la premiazione dei vincitori, spumante e fuochi d'artificio.
Prima di passare ai risultati dell'edizione di "Music Cellar 2015" vorrei precisare che questa sarà anche l'ultima, per vari motivi: primo, perché è un sistema farraginoso e contorto; secondo, perché richiede tempo e denaro e terzo, perché non gliene frega un cazzo a nessuno.
Probabilmente a partire da quest'anno cercherò di fare in modo che le votazioni si svolgano on line, direttamente nelle pagine del blog.

Comunque sia, questi sono i risultati.
La vetta della classifica è stata rivoluzionata rispetto alle mie scelte di qualche giorno fa (http://bochesmalas.blogspot.it/2016/01/i-migliori-dischi-del-2015.html), ma non più di tanto: i primi due si sono scambiati la posizione, i Gay Kiss, gli Algiers, i Kylesa, i Yawpers, i Pinkish Black, i Soko, Chelsea Wolfe, Obnox, Paradise Lost e Odetosun hanno fatto un gran bel balzo in classifica, e qualcuno della top 50 è sparito clamorosamente. Ma la giuria ha sempre ragione e io non posso farci niente, per quanto riguarda il mio parere fa fede la suddetta classifica ufficiale.

I vincitori:
Lo splendido album d'esordio dei Sievehead, Into The Blue, è stato eletto miglior disco del 2015. La mia scelta, come disco dell'anno, i Sextile, tengono bene e si piazzano secondi con lo strepitoso "A Thousand Hands", e i Ceremony di "The L-Shaped Man" passano dalla quarta alla terza piazza.
Sotto al podio troviamo il fantastico album omonimo degli Algiers, dove il post punk incontra sorprendentemente il soul, l'eccezionale disco di Rykarda Parasol (grazie Bart!), i Royal Headache, Yawpers e Dead Soul.
Per quanto riguarda gli italiani viene eletto disco dell'anno dai lettori il 12" dei Carnero, seguito dai Dystopian Society, Abaton, Branches, Colonnelli e gli enigmatici crust-black metallers Ü.


DISCO DELL'ANNO 2015 secondo i lettori di antblog:


SIEVEHEAD - INTO THE BLUE




***


2.SEXTILE - A THOUSAND HANDS




***


3.CEREMONY - THE L-SHAPED MAN




***


4.ALGIERS - ALGIERS


5.RYKARDA PARASOL - THE COLOR OF DESTRUCTION


6.ROYAL HEADACHE - HIGH



7.THE YAWPERS - AMERICAN MAN


8.DEAD SOUL - THE SHELTERING SKY


9.DIÄT - POSITIVE ENERGY


10.FRANZ FERDINAND & SPARKS - FFS

***


11.GAY KISS - PERSERVATION  MEASURES


12.FLOWERS OF EVIL - FLOWERS OF EVIL


13.MY DISCO - SEVERE


14.PINKISH BLACK - BOTTOM OF THE MORNING


15.THE SOFT MOON - DEEPER


16.SOKO - MY DREAMS DICTATE MY REALITY


17.INSTITUTE - CATHARSIS


18.KYLESA - EXHAUSTING FIRE


19.LA MISMA - KANIZADI


20.DELETER - OBLIQUE SEASON


21. DU BLONDE - WELCOME BACK TO MILK


22.CHELSEA WOLFE - ABYSS


23.CITY CALM DOWN - IN A RESTLESS HOUSE


24.A PLACE TO BURY STRANGERS - TRANSFIXIATION


25.HAUST - BODIES


26.KILLING JOKE - PYLON


27.THE DEVIL & THE UNIVERSE - BENEDICERE


28.THEN COMES SILENCE - NYCTOPHILIAN


29.ODETOSUN - THE DARK DUNES OF TITAN


30.EDITORS - IN DREAM


31.THE CONEHEADS - LP1


32.APATHETICS - MY LIFE IS AMAZING


33.AUTOBAHN - DISSEMLE


34.CHROMA - CHROMA


35.AGENT SIDE GRINDER - ALKIMIA


36.CRADLE OF FILTH - HAMMER OF THE WITCHES


37.DESPERATE JOURNALIST - DESPERATE JOURNALIST


38.HONEY BANE - IT'S A BANEFUL LIFE


39.GOLD CLASS - IT'S YOU


40.LAKES - ARMS IN TWILIGHT


41.MOTORAMA - POVERTY


42.MOTORHEAD - BAD MAGIC


43.NEIV - LIGHTLESS


44.RED DONS - THE DEAD HAND OF TRADITION


45.PARADISE LOST - THE PLAGUE WITHIN


46.TERRIBLE FEELINGS - TREMORS


47.SWAMPLAND - THE STRANDED WEST


48.OBNOX - BOOGALOU REED


49.WIVES - DEVOTED TO YOU


50.THE GRAVEDANCERS - LOVE SONGS FOR DYSFUNCTIONAL PEOPLE

***

TOP TEN ITALIA:


DISCO DELL'ANNO ITALIANO DEL 2015 secondo i lettori di antblog:

CARNERO - CARNERO


***


2.DYSTOPIAN SOCIETY - OVERTURNED REALITY


3.ABATON - WE ARE CERTAINLY NOT MADE OF FLESH


4.BRANCHES - OLD FORGOTTEN PLACES


5.COLONNELLI - VERRA' LA MORTE E AVRA' I TUOI OCCHI


6.Ü - //


7.SCHONWALD - BETWEEN PARALLEL LIGHTS


8.CONFRONTATIONAL - A DANCE OF SHADOWS


9.APE UNIT - TURD


10.AUSTRALASIA - NOTTURNO

***






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...