Lasciate ogni speranza o voi che entrate

Bochesmalas

venerdì 3 agosto 2012

Il Leone di Montagna


Da alcuni giorni è finalmente disponibile su Mac App Store il nuovo sistema operativo Apple (a soli 15,99 € http://www.apple.com/it/osx/). Dopo qualche giorno di prova "su strada" è giunto il tempo di scrivere due righe. Le novità sono molte anche se non tutte visibili immediatamente (le nuove funzioni sono oltre 200). Il sistema pare che sia più stabile della versione con il precedente felino (anche se con Lion non ci sono mai stati problemi di alcun genere). Sono state notevolmente migliorate le funzionalità di iCloud e la sintonia con iOS (che dovrebbe fare un ulteriore passo in avanti grazie all'imminente iOS 6): le modifiche fatte ai vari documenti appaiono immediatamente sui vari dispositivi e la "nuvoletta" ora si trova dappertutto, anche nella barra strumenti di Safari. A proposito di quest'ultimo c'è da dire che ha subito un incremento di prestazioni notevole sia per quanto riguarda la velocità sia per quello che concerne le funzionalità; tra le altre cose è stato unificato il campo di ricerca con il campo dove digitare gli indirizzi web. Cliccando sull'icona di iCloud si possono vedere le pagine web aperte nel proprio iPhone o iPad nello stesso punto dove le si aveva lasciate. Si possono salvare in Elenco Lettura pagine web da leggere offline ed è stato risolto un fastidioso bug che rendeva difficile il salvataggio di molte immagini dal web al proprio Mac (con Lion capitava di ritrovarsi al posto di qualche immagine un file illeggibile denominato "archivio senza titolo"). Ora nel Mac è integrato anche il Game Center per giocare oltre che con i possessori di iOS anche con i possessori di Mac. Tra le altre cose ora è presente iMessage anche sul Mac in modo da mandare messaggi gratis verso tutti i possessori di Mac, iPhone o iPad (allo stesso modo è sempre possibile effettuare video chiamate con Face Time). Inoltre è presente un efficace centro notifiche che avvisa quando sono presenti aggiornamenti, nuove mail o avvisi del calendario. Power Nap, invece, consente di continuare ad aggiornare il Mac anche quando è in stato di Stop (aggiornamenti software, Posta, Promemoria, Streaming foto ecc). Il tasto di condivisione è presente un po' dappertutto per facilitare l'invio di foto, video o link. Sono state ulteriormente incrementate le misure di sicurezza e solidità del sistema: ora è ancora più difficile installare applicazioni pericolose, grazie a Gatekeeper. Un'altra funzione interessante è l'opzione dettatura presente in Safari, Pages, Mail e in ogni dove, senza utilizzare programmi di terze parti. Questa funzione per ora è solo in inglese anche se non dovrebbe tardare ad arrivare anche il nostro idioma con i prossimi aggiornamenti.
In conclusione: il "solito" imbattibile felino impossibile da raggiungere dal vecchio windows. La velocità di avvio del Puma è rimasta praticamente invariata rispetto al Leone e le prestazioni sono, come al solito, eccellenti. Pare anche più snello e scattante del già ottimo Lion. In qualche caso notevolmente migliori (vedi Safari). Sicuramente per un giudizio definitivo bisognerà attendere ancora qualche tempo, ma la prima impressione è assolutamente positiva. L'unica scelta discutibile riscontrata in questi pochi giorni di prova è la decisione di far sparire la segnalazione del tempo rimanente della batteria. Ora è presente solo la percentuale, anche se i minuti rimanenti si possono richiamare cliccando con il tasto destro sull'icona della batteria.
Buon divertimento...






Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...